L'acqua minerale in bottiglia a rischio batteri

L’acqua minerale in bottiglia, di cui gli italiani sono fra i più affezionati consumatori del mondo, generalmente considerata più pura dell’acqua di rubinetto, e per questo scelta
in particolare da chi ha un sistema immunitario compromesso, spesso è invece contaminata da batteri e funghi e potrebbe essere fonte di infezioni proprio per questo tipo di persone.

A sostenerlo è stato il ricercatore olandese Rocus R. Klont, durante il meeting dell’American Society for Microbiology tenutosi a Washington.

Per valutare il rischio di infezione da acqua in bottiglia, Klont, del University Medical Center di Nijmegen ha cercato di verificare l’eventuale contaminazione batterica e di funghi in 68
acque minerali in commercio, in un’acqua di rubinetto ed in un campione di acqua prelevata da un pozzo naturale. I campioni provenivano da nove paesi europei e sette extra-Europei.
Il ricercatore afferma di aver trovato insieme al suo team livelli elevati di contaminazione batterica nelle acque minerali in bottiglia presenti sul mercato. 21 campioni, dopo le colture in
laboratorio, sono risultati contaminati. In generale, il 40 per cento di tutti i campioni mostravano contaminazioni con batteri o funghi.

La conclusione dei ricercatori è che la percezione generale che l’acqua in bottiglia è sicura e pulita semplicemente non è vera.
Il rischio di malattia per persone in buona salute può essere limitato, ma le persone immuno-compromesse, vale a dire i pazienti generalmente più suscettibili alle infezioni
potrebbero avere un elevato rischio di infettarsi.

Related Posts
Leave a reply