Lamporecchio, Neri Sottoli: grande festa per i 70 anni di attività (Video)

Lamporecchi, 24 luglio 2017

 

La festa del 70° di Neri Sottoli

Il benvenuto in azienda è a dir poco insolito, un  leccino, un ulivo di oltre 2000 anni.

 

Dopo la conferenza stampa, noi rappresentanti della stampa e alcuni illustri ospiti, siamo stati accompagnati a visitare lo stabilimento, dalle linee di lavorazione, ai magazzini di stoccaggio all’impianto di depurazione da poco terminato.

Alle 19:30 è iniziata la cena a base di prodotti Neri Sottoli ma anche paccheri ai totani, insalata di riso e pizza a volontà per tutta la serata.

 

Sul palco si sono susseguiti gli interventi di personalità politiche come il Sindaco di Lamporecchi, l’Assessore regionale dell’ambiente e altri…

 

Ad allietare i presenti fino a mezzanotte: spettacoli degni del Circo di Montecarlo con Vittorio Brumotti, personaggio televisivo e campione di bike trial italiano, e i Sonics, un gruppo garage rock statunitense, originario di Tacoma e attivo inizialmente fra il 1960 e il 1968.

In finale, grande spettacolo pirotecnico.

 

L’azienda Neri Sottoli, la Famiglia Baronti

Stefano, Giuliano e Alessio Baronti, Neri Sottoli 70°

 

L’azienda Neri Sottoli, ora Neri Industria Alimentare, è lo specchio delle (purtroppo) poche imprese italiane che rappresentano l’imprenditoria italiana che riesce a sopravvivere guardando al futuro con ottimismo. Nonostante la crisi, l’alto costo del lavoro, le pastoie burocratiche, le lotte intestine dei politicanti italiani e i problemi che la matrigna Europa ci procura quotidianamente.

Vittorio Brumotti

A sentire loro, i politicanti, la crisi sarebbe finita, ci sarebbero segnali di ripresa…

Se è così, perchè lo scontrino medio di spesa nei supermercati continua a calare e nei discount invece aumenta?

Neri Sottoli ha un fatturato di circa 28.000.000 di euro, la quota export è del 20% e aumenterà sensibilmente. Ma prevede di crescere  solo del 5-6%, pur aumentando la sua penetrazione nei mercati esteri. L’arcano è presto svelato: il potere di acquisto delle famiglie italiane continua a diminuire. L’azienda Neri Sottoli, e la maggior parte delle imprese italiane, non possono competere sul prezzo ma sono costrette a lavorare nella fascia alta della piramide.  E sono obbligate a trovare nuovi mercati oltre confine.

 

La Famiglia Baronti, Giuliano e i figli Alessio e Stefano, da diversi anni sono consapevoli della situazione economica delle famiglie italiane e da tempo hanno utilizzato le loro risorse investendo in innovazione, tecnologia e formazione.

La loro fortuna è quella di non dover dipendere dal credito bancario.

Oggi l’azienda è pronta per affrontare nuove sfide; ha raggiunto la piena sostenibilità, utilizzando il 100% di energia verde ed ha raggiunto ottimi obiettivi nella depurazione delle acque, 40.000 mq/annui: a breve è previsto un impianto di alta tecnologia che permetterà il recupero totale.

Ovviamente anche tutte le fasi di lavorazione e confezionamento sono automatizzate -ben poche sono le lavorazioni che prevedono l’intervento diretto della manodopera… come faceva la loro nonna tanti anni fa, agli inizi dell’attività.

 

Curiosità:

Invece del saccarosio, viene usato lo zucchero d’uva, più edulcorante e con meno calorie, meno 25%.

Alcuni numeri:

Controlli chimici, fisici e organolettici sul 100% della produzione

36 Sistemi di controllo automatici su tutte le linee

22 Parametri analizzati da vari laboratori interni

3100 Controlli Chimici/Microbiologici effettuati da laboratori esterni

115.000 Controlli in Produzione

3600 Controlli in  Accettazione

11.500 mq di superficie coperta su un totale di 35.000 mq.

21.000 di Euro investiti per l’automazione di cinque linee

Pezzi prodotti: oltre 30.000.000/anno

Volume di affari: oltre 27.000.000 (65% Neri Sottoli e 35% private label)

Un po’ di storia:

Nasce nel 1947 con Ademaro Baronti con la produzione di olive conservate.

Nel 1965 le prime linee semi manuali.

Nel 1980 tutta la famiglia è impegnata in azienda.

Nel 1990 le prime linee semi automatiche e l’innovazione della pastorizzazione.

1995: i numeri crescono in fretta per l’entrata in GDO e i primi ordini dallestero.

2003: inaugurato il nuovo stabilimento con gli impianti interamente automatizzati che aumentano di sette volte la capacità produttiva: 400 vasi al minuto, 24.000/ora.

Dopo un primo ampliamento del 2006, l’azienda, dal 2008 inizia un processo di avvicinamento alla tutela, al rispetto ambientale e alle risorse rinnovabili. Processo che oggi, insieme alla qualità del prodotto, sono le linee guida della famiglia Baronti.

La festa dei 70 anni è un coronamento del successo, ma è anche l’inizio di un nuovo percorso. L’azienda cresce e la Toscana diventa stretta, anche l’Italia non basta: Neri Sottoli, dal Giro degli Appennini la vedremo correre sempre più su tante altre strade.

E la ‘squadra corse’ dovrà parlare più lingue, e sarà necessario anche un ufficio stampa all’altezza della situazione: snello, affidabile capace di comunicare, anche e soprattutto via web.

Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore
Newsfood.com

 

 

Related Posts
Leave a reply