L’anima innovativa della Valpolicella Classica

L’anima innovativa della Valpolicella Classica

Allegrini è il produttore leader della Valpolicella Classica e una delle aziende vinicole italiane più premiate e riconosciute in Italia e nel mondo. Condotta dalla omonima
famiglia, radicata in Valpolicella dal XVI secolo, Allegrini possiede oltre 100 ettari di vigneti sulle colline dell’aerea Classica. I vini a marchio Allegrini sono frutto esclusivamente delle
uve coltivate nei vigneti di proprietà. Negli anni Allegrini, attraverso ricerche e sperimentazioni nel vigneto e in cantina, ha saputo introdurre radicali innovazioni nella
viticoltura, nella tecnica di appassimento delle uve e nelle pratiche enologiche con l’obiettivo di esaltare la qualità dei grandi vini frutto di questo territorio. 

Da anni Allegrini si propone come punto di riferimento dell’eccellenza italiana nel mondo. Volgendo lo sguardo oltre i confini della propria zona di produzione, Allegriniha scelto di misurarsi
con una delle regioni viticole più importanti d’Italia: la toscana. Oggi Allegrini è presente a Bolgheri con Poggio al Tesoro, acquisita nel 2001. La personalità dei
vini di Poggio al Tesoro è valorizzata dalla scelta di coltivare nei 50 ettari di vigneto di proprietà, oltre ai tradizionali Cabernet Sauvignon e Merlot, anche varietà meno
usuali nel bolgherese, come Cabernet Franc, Syrah e Vermentino.

Forte dell’esperienza di Bogheri, Allegrini nel 2006 ha acquisito la proprietà di San Polo a Montalcino. I 22 ettari di proprietà, di cui 8 iscritti alla denominazione
Brunello, sono collocati ad una delle massimi altitudini del comprensorio di Montalcino, sul versante Sud-Ovest e coltivati secondo i principi dell’agricoltura sostenibile.

Leggi Anche
Scrivi un commento