L’aspirina ostacola l’efficacia dei vaccini

L’aspirina ostacola l’efficacia dei vaccini

Quando si subisce una vaccinazione (ad es, contro l’influenza A) bisogna stare attenti ai farmaci successivi. L’aspirina (ed altri composti a base di acetaminofene, come il Tylenol) possono
interferire con l’efficacia della vaccinazione.

L’allarme arriva da uno studio dell’Università del Missouri (sezione College of Veterinary Medicine), condotto dal professor Charles Brown e pubblicato dal “Journal of Immunology”

Secondo la squadra di Brown, il difetto di tale gruppo di farmaci sta nella loro capacità di modificare la risposta del sistema immunitario, facendo calare il numero di anticorpi
prodotti, specie in presenza di vaccinazione. In particolare, tali prodotti sono ostacoli per gli enzimi COX, cardini dei sistemi di difesa umani.

Spiega il dottor Brown: “Questi farmaci bloccano l’enzima COX-1, che opera in tutti i tessuti del corpo. Abbiamo scoperto che il blocco della COX-1 potrebbe diminuire la quantità di
anticorpi che il corpo sta producendo, e noi abbiamo bisogno di elevate quantità di anticorpi per essere protetti”

Inoltre, gli scienziati fanno notare come una ricerca recente ha evidenziato come i farmaci inibitori degli enzimi COX (tra cui COX-2) hanno un impatto negativo sul risultato dei vaccini.
Perciò, dato che poiché il ruolo di questo tipo di enzimi non è ancora stato del tutto chiarito, i farmaci che ne inibiscono l’azione potrebbero avere decisi effetti
collaterali negativi.

Conclude il professor Brown: “Se i nostri risultati mostrano che gli inibitori della COX-1 influenzano i vaccini, l’approccio potrebbe essere quello di non assumere farmaci come l’aspirina,
ibuprofene e Tylenol, per un paio di settimane prima e dopo aver fatto un vaccino”.

LINK alla ricerca

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento