Latte di mamma. I bambini allattati al seno sono più magri e più sani.

Latte di mamma. I bambini allattati al seno sono più magri e più sani.

Il latte materno non è solo in grado di potenziare il sistema immunitario, ma è addirittura in grado di far diminuire la massa grassa potenziale del bambino.

In questo modo, i piccoli guadagnano un grosso aiuto per un futuro da normopeso, con tutto ciò che consegue.

Questo è il messaggio di una ricerca dell’ università di Southampton, pubblicata sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

I medici inglesi hanno osservato la dieta dello svezzamento di 536 piccoli pazienti tra i 6 ed i 12 mesi di vita, mentre sottoponevano le loro madri ad un questionario con varie richieste: il
numero di poppate e la durata dell’allattamento, ma anche l’età al momento dell’inizio dello svezzamento e la frequenza con cui i piccoli mangiavano svariati cibi.

Al compimento dei 4 anni d’età, si valutava la massa grassa dei bebè. La differenza era netta, come illustra Sian Robinson, il responsabile della ricerca: “I bimbi allattati al
seno più a lungo avevano una quantità di grasso inferiore, non spiegabile con differenze dovute all’altezza o all’ereditarietà familiare. C’è di più: secondo
i dati che abbiamo raccolto, conta molto anche ciò che si sceglie di dare ai bimbi durante lo svezzamento. Indipendentemente dalla durata dell’allattamento, infatti, i piccoli nutriti in
questa fase con molta frutta e verdura e con cibi di qualità, preparati in casa, hanno una minor massa grassa”.

Giuseppe di Mauro, presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale concorda con i colleghi britannici: È proprio così: le basi della
prevenzione dell’obesità e del sovrappeso si pongono davvero nel primo anno di vita del bambino. Con l’allattamento al seno a richiesta e dando al piccolo tutto il tempo che gli occorre
per la suzione del latte, innanzitutto, si sviluppa un sistema di feedback che insegna al bimbo la sazietà e i suoi segnali: in altre parole, un bambino allattato al seno in maniera
corretta impara a non mangiare mai più del necessario”
.

Ricerca a parte, il dottor di Mauro offre alle neo-mamme (o a quelle che pensano di diventarlo) una serie di consigli per indirizzare il figlio sulla strada della salute e dell’ alimentazione
sana.

Innanzitutto, dimenticare l’idea che un bimbo cicciottello è un bimbo sano: è tendenzialmente il contrario. Un bambino sovrappeso nei primi anni di vita ha buone
probabilità di portarsi dietro tale condizione anche nell’ età adulta, con le conseguenti patologie come diabete e malattie cardiovascolari.

Non bisogna perciò eccedere con le proteine (madri del grasso futuro) ma dare spazio a prodotti a base di frutta e verdura.

Inoltre, ricordare che il latte materno è l’alimento migliore per i “cuccioli”: l’ideale sarebbe allattare fino al primo anno di vita, ma va bene arrivare fino ai 6 mesi con
l’allattamento esclusivo.

Attenzione anche al latte vaccino perché, come ricorda di Mauro, è “latte adatto per l’appunto a un vitellino, con una quantità di proteine 4 volte superiore a quella
necessaria a un bambino”
tale alimento va comunque bene, ma in dosi “controllate” e dopo il primo anno d’età.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento