Latte per curare l’allergia al latte

Latte per curare l’allergia al latte

L’allergia al latte si può curare con il latte stesso.

E’ la tesi di una ricerca del John Hopkins Children Centre (USA), diretta dal dottor Robert Wood e presentata durante il convegno annuale dell’American Academy of Allergy, Asthma &
Immunology.

Wood e colleghi hanno preso in esame due terapie: la SLIT (terapia immunitaria sublinguale) e la OIT. Entrambe le terapie prevedono l’assunzione controllata di piccole quantità del cibo
in questione, al fine di abituare poco a poco il sistema immunitario ed evitare reazioni allergiche.

La differenza sta nella quantità: la SLIT, prevede l’assunzione sublinguale di dosi più piccole della collega.

Allora, gli scienziati hanno lavorato con dei bambini, età dai 6 ai 17 anni. Inizialmente, tutti loro hanno seguito la SLIT, fino ad ottenere un certo grado di tolleranza.
Dopodiché, i volontari sono stati divisi: il primo gruppo ha continuato con la SLIT, il secondo ha intrapreso l’OIT, somministrata per bocca.

Alla fine del test, tutti i volontari hanno mostrato progressi nel tollerare il latte.

I migliori risultati sono stati del secondo gruppo: tutti i suoi componenti stati in grado di bere il latte in media sette volte di più senza mostrare una reazione allergica, o con
sintomi lievi rispetto alla loro sfida latte basale prima del trattamento. Stesso traguardo raggiunto dal 90% dei membri del gruppo SLIT.

Conclude così Robert Wood: “Siamo molto contenti di vedere che con entrambi gli approcci si possono ottenere significativi miglioramenti nei bambini con allergie latte”.

I medici avvisano però come, nonostante le quantità siano estremamente ridotte, il paziente rimane sempre potenzialmente soggetto ad effetti collaterali negativi. Per questo, la
cura deve avvenire sotto il controllo di personale qualificato.

Fonte:Milk drops’ under the tongue appear to treat milk allergies”, Johns Hopkins Medical Institutions, 1/3/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento