Bologna, 14 Giugno 2007 – Casa Artusi, all’interno dell’antico Convento dei Servi di Forlimpopoli, è il primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica
italiana, e sarà inaugurato ufficialmente sabato 23 giugno in occasione dell’undicesima edizione della Festa Artusiana (16-24 giugno, il programma completo sul sito
www.pellegrinoartusi.it), la grande manifestazione che ogni anno la città natale di Pellegrino Artusi organizza in onore del suo illustre concittadino.

Ma già il 16 giugno apre i battenti il portale tematico dedicato alla cucina domestica “Le chiavi di Casa Artusi”, realizzato da Casa Artusi e dall’Istituto Beni Culturali della Regione
Emilia-Romagna-Soprintendenza per i beni librari e documentari, e consultabile da subito sul sito web dell’IBC (www.ibc.regione.emilia-romagna.it).

Un portale è un sito che offre una ‘porta’ di ingresso ad altri siti o ad altre risorse web, proprio come le chiavi che aprono una casa, in questo caso dilatata nel tempo e nello spazio.
Si è scelta, infatti, una visione estensiva, cronologicamente, geograficamente e concettualmente, di cucina domestica, che prenda in considerazione tutto ciò che, prima e dopo
Artusi, può in qualche misura essere utilizzato per ricostruire un oggetto storicamente e culturalmente in via di definizione e ricostruzione storica, la cucina di casa appunto. Vanno
sottolineate anche, per la loro originalità nel panorama delle biblioteche italiane di approfondimento gastronomico, le sezioni dedicate al rapporto fra cibo e letteratura, cibo e
cinema, cibo e musica, cibo e arte, ecc.

La cucina domestica italiana si è rivelata, finora, un tema teoricamente molto vasto di ricerca, ma, stando ai risultati attuali, pochissimo documentato a livello di risorse
convenzionali e elettroniche. Le risorse censite, locali, regionali, nazionali e internazionali, concorrono tutte a formare un mosaico in cui il disegno centrale è la cucina domestica,
ma gli elementi di contorno sono risorse diverse e varie relative a temi e oggetti ai quali la cucina domestica va in ogni modo rapportata.
La presentazione del portale si terrà sabato 16 giugno, dalle ore 18.45, alla Chiesa dei Servi di Casa Artusi.

Saranno presenti Paolo Zoffoli, Sindaco di Forlimpopoli, Iglis Bellavista, Assessore alla Cultura della Provincia di Forlì-Cesena, Rosaria Campioni, Soprintendente per i beni librari e
documentari della Regione Emilia-Romagna, e Madel Crasta, Segretario Generale del Consorzio BAICR promotore di Cultura Gastronomica Italiana. Il portale sarà illustrato da Rino Pensato,
Consulente bibliografico di Casa Artusi, Vincenzo Bazzocchi e Nicola Pezzi, IBC-Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna. Il gran finale è affidato
all’attore Vito che con Maurizio Garuti presenta “Il virtuale si materializza”.

www.regione.emilia-romagna.it