Le Storie di Melaverde, Domenica Raspelli racconta una storia di montagna dal lago d’Iseo

Le Storie di Melaverde, Domenica Raspelli racconta una storia di montagna dal lago d’Iseo

Domenica 19 gennaio su Canale 5 alle 11.20 torna l’appuntamento con Melaverde. Edoardo Raspelli racconterà una commovente storia di montagna dal Lago i Iseo, una gemma di rara bellezza, incastonata tra le province di Bergamo e Brescia.

Edoardo Raspelli non ha bisogno di certo di presentazioni. Giornalista, scrittore ed enogastronomo milanese è oramai il volto di Melaverde. È un vero cultore del cibo e non esiste verdura, insaccato o frutta, che il buon Edoardo non abbia incontrato nelle sue avventure su e giù per il Bel Paese! Edoardo è un uomo che non si tira mai indietro e si tuffa allegramente in ogni situazione, dai bagni nel cioccolato all’incontro con ogni tipo di animale.

Domenica andrà in onda la replica della puntata più bella del programma tra le 614 che ha condotto in questi 21 anni. “Emozione e commozione nei due giorni di registrazione e poi, dopo la prima messa in onda, il mio inatteso contributo a cambiare la vita di due famiglie. Ricordo che durante la registrazione, davanti alle telecamere, ad un certo punto ho pianto“.Queste le parole dell’ex conduttore di Melaverde.

Per Le Storie di Melaverde Edoardo Raspelli sarà di nuovo in provincia di Brescia, nella località di Pezzuolo, sopra Sale Marasino: su questa montagna un tempo vivevano diverse famiglie con le loro attività agricole ma, trattandosi di un territorio “difficile”, con il tempo ha rischiato l’abbandono. Oggi però c’è chi con coraggio ha deciso di rimanere come la famiglia Bonardi che, da quasi un secolo, all’agriturismo ed azienda agricola Pastina, prosegue la sua attività giunta alla quarta generazione.

Oggi conosceremo la storia di questa famiglia e la sua attività, vedremo come gestiscono le loro vacche di Razza Bruna, come lavorano il latte per creare formaggi nel piccolo caseificio e come accolgono gli ospiti che raggiungono la loro osteria per gustare piatti tipici della tradizione contadina.Famiglie come questa sono la testimonianza che si può fare, si può continuare a far vivere questi territori. Sono l’esempio che dimostra che la montagna non è un problema, ma anzi è una grande risorsa.

Leggi Anche
Scrivi un commento