Oltre duemila buongustai si sono seduti ai tavoli dei ristoranti delle Valli Borbera e Spinti in occasione delle giornate gastronomiche primaverili. Ora, in vista dell’autunno, grazie a funghi
e tartufi l’Associazione Albergatori prevede un incremento di visitatori del 10%, frutto di un’intensa attività promozionale e di valorizzazione del territorio svolta nei mesi scorsi.

“Far vivere i nostri prodotti tipici per far vivere le nostre vallate”: è questo il motto dell’Associazione dei Ristoratori e del suo presidente, Massimo Martina. “Rilanciare la cultura
dei prodotti di qualità – spiega Martina – non solamente come esperienza di gusto ma anche come opportunità professionale. I prodotti tipici di queste colline, il Montebore, i
formaggi caprini, i salumi tipici, le Patate Quarantine, le fagiolane, le mele Carle, il miele, non contraddistinguono solo la nostra gastronomia ma sono anche fonte di benessere e sviluppo per
le comunità valligiane”.

Oltre agli appuntamenti gastronomici, il cui calendario dettagliato è reperibile all’indirizzo www.valborberaespinti.com o nei libretti distribuiti in tutti gli uffici turistici della
provincia, non mancano alcune interessanti manifestazioni collaterali. In primo luogo, il già annunciato Ultra Trail Running “Le Porte di Pietra”, in programma il 30 settembre (per
informazioni e prenotazioni www.gliorsi.org; [email protected]); e l’iniziativa “6zampe”, per la promozione del “pet-tourism”, ovvero del turismo in compagnia del proprio cane o di qualsiasi
altro animaletto domestico.

Ristoranti e alberghi delle Valli Borbera e Spinti – contrassegnati dalla vetrofania “6zampe”, disegnata appositamente dal celebre illustratore animalista Andrea Musso, vignettista della
rivista “Quattro Zampe”, del portale “Animali e Animali.it” di Licia Colò e della LAV, la più nota associazione di protezione degli animali italiana – sono pronti e attrezzati ad
accogliere i padroni in compagnia dei loro amici a quattro zampe (sei zampe in tutto, appunto!), che saranno i benvenuti sia nei ristoranti che nelle camere degli alberghi e negli spazi comuni.
Una particolarissima “bau-valley”, a cui la rivista “Quattro Zampe” dedicherà un reportage nel suo prossimo numero di dicembre, con una serie di suggerimenti per un week-end con Fido.

“Del resto, il territorio – commentano il presidente della Provincia, Paolo Filippi, e gli assessori provinciali al Turismo e alla Promozione e Valorizzazione dei prodotti tipici pregiati, Gian
Carlo Caldone e Davide Sandalo – si lega perfettamente ad un tipo di turismo ecologico: i sentieri escursionistici curati dal CAI e dalle diverse associazioni naturalistiche sono adattissimi
per passeggiate in compagnia del più fedele amico dell’uomo, così come le rive del limpido torrente Borbera, ideali per piacevoli scampagnate nel verde”.

E’ di questi giorni, inoltre, la discussione di un’intesa per la co-gestione, da parte dell’Associazione Albergatori e Ristoratori insieme alla Comunità Montana delle Valli Borbera e
Spinti, dell’Ufficio Turistico delle Valli situato a Vignole Borbera, che costituirà un ulteriore strumento per la promozione diretta del territorio da parte di chi lo abita e di chi lo
anima.