Sulla GU n. 126 del 1 giugno 2007 è stata pubblicata la legge 28 maggio 2007, n. 68, recante disposizioni in merito ai soggiorni di breve durata degli stranieri per visite, affari,
turismo e studio.
Le legge stabilisce che, per dette tipologie di soggiorno di durata non superiore a 3 mesi, non sia richiesto il permesso di soggiorno. Tuttavia al momento dell’ingresso sul suolo italiano (o
entro 8 giorni dall’ingresso, se proviene da un Paese dell’area Schengen) lo straniero è tenuto a dichiarare la sua presenza alle autorità di frontiera o al questore della
provincia in cui si trova.
Se non vengono rispettate tali norme, il cittadino è punito con l’espulsione ed il rimpatrio.

Legge 28 Maggio 2007, n. 68
Scarica il documento completo in formato .Pdf