Lenticchia Pedina, 25.000 sorrisi per i bambini etiopi

Lenticchia Pedina, 25.000 sorrisi per i bambini etiopi

Lenticchia Pedina continua a dare i numeri: 25000 euro, è questa la cifra raccolta nel 2006 dalla piccola Lenticchia a marchio di Pedon SpA in favore di Save the Children (la più
grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini), per l’attuazione del progetto Scuole in Tigray. Il Tigray è una regione povera
nel nord dell’Etiopia, dove le pochissime scuole esistenti, denominate Dass, si presentano a cielo aperto, con pareti costituite di soli arbusti, mentre dure pietre e massi rocciosi
costituiscono sedie e banchi di scuola. 80 a 1 è la proporzione tra alunni ed insegnanti in questa regione etiope, che si segnala come quella con le più alte percentuali di
abbandono scolastico.

Grazie all’impegno di Save the Children direttamente sul territorio, e grazie ai fondi raccolti con Lenticchia Pedina – attraverso un sistema collaudato per cui per ogni confezione di Pedina
venduta nel periodo tra ottobre e dicembre di ogni anno, 15 centesimi di euro vengono devoluti per il progetto Scuole in Tigray – è iniziata la costruzione di 5 scuole, intese come
edifici in muratura con adeguate attrezzature e strutture didattiche: libri di testo, banchi, sedie, classi, bagni. Le scuole saranno edificate in cinque località differenti del Tigray,
per permettere a più bambini di accedere ai corsi: 1200 saranno infatti quelli che potranno beneficiare di queste nuove strutture didattiche. La costruzione delle scuole è
iniziata in tutti e cinque i villaggi selezionati, con il fondamentale coinvolgimento delle autorità scolastiche e delle comunità locali in tutte le fasi del progetto. In
parallelo all’edificazione, Save the Children sta infatti investendo molte risorse ed energie nella formazione degli insegnanti e nella creazione di due forti associazioni genitori e insegnanti
per il sostegno all’attività educativa e formativa.

Anche per il 2007 quindi, e per il secondo anno consecutivo, Pedon, grazie alla vendita di Lenticchia Pedina, contribuirà al progetto di Save the Children, nella certezza di poter presto
vedere le scuole realizzate, e con la consapevolezza di aver dato un contributo importante per lo sviluppo sociale della zona. L’Etiopia del resto rappresenta un Paese a cui l’azienda di
Molvena si sente particolarmente legata, avendovi realizzato uno stabilimento produttivo che attualmente impiega oltre 300 persone, e al cui interno è stata realizzata una scuola per i
figli dei lavoratori. L’impegno diretto in Etiopia e le azioni umanitarie collegate a Lenticchia Pedina rientrano in una più ampia visione di Pedon SpA, che da anni è impegnata
sul fronte della Responsabilità Sociale d’Impresa, nella convinzione che ogni attività debba necessariamente tener conto dell’impatto sociale e ambientale che essa genera.

Lenticchia Pedina dunque ancora una volta conferma le sue eccezionali qualità, dal punto di vista etico, ma anche e soprattutto organolettico: un’ottima tenuta di cottura ed una
naturale, straordinaria ricchezza in ferro, proteine e fibre. Di queste ultime, in particolare, Pedina è un vero e proprio concentrato naturale: ben 22,4 g di fibre ogni 100 g di
prodotto. Normalmente carenti nella nostra alimentazione, le fibre sono fondamentali per la salute e la regolarità del nostro intestino e conferiscono un piacevole senso di
sazietà che previene l’alimentazione eccessiva. Un buon piatto di Lenticchie Pedina apporta inoltre importanti quantità di vitamine del Gruppo B, oltre a fornire rilevanti dosi di
fosforo e magnesio, minerali indispensabili in tutti i processi vitali del nostro organismo.

Ma le sorprese non finiscono qui: da settembre Pedina si è vestita di nuovo e la si può trovare a scaffale nel nuovo formato in astuccio da 450 g. La grafica risulterà
rinnovata, anche se manterrà gli stilemi e i colori del packaging precedente, e per tutto il periodo della campagna con Save the Children, ossia da ottobre a dicembre 2007, sul fronte e
sul retro dell’astuccio verranno riportati i dettagli dell’iniziativa legata al progetto Scuole in Tigray. Al packaging rinnovato si affiancherà un’adeguata campagna di comunicazione per
tutta la durata del periodo di raccolta fondi a favore di Save the Children e del progetto in Etiopia.
L’obiettivo di Pedina è quello di poter migliorare ulteriormente gli obiettivi raggiunti lo scorso anno, continuando a “dare i numeri”.

Leggi Anche
Scrivi un commento