L’etichettatura dei succhi di frutta 100%

L’etichettatura dei succhi di frutta 100%

Un nostro lettore ci chiede:

Nel caso dei succhi di frutta, si legge spesso che il frutto utilizzato è presente “al 100%”, salvo poi scoprire che, nell’elenco degli ingredienti, vi possono essere anche altre sostanze e ciò rende impossibile stabilire quanta frutta ci sia in realtà.

Cominciamo tentando di chiarire i “dubbi” che possono derivare dall’uso del “100 %”.

Tale indicazione può figurare sull’etichetta in due modi. Ad esempio:

1) succo di arancia 100 %

2) 100 % succo di arancia

Volendo trovarci una differenza (ma bisogna essere un po’ pignoli):

– la versione 1) potrebbe essere interpretata nel senso che il succo presente nella confezione è tutto e solo di arancia, non ci sono né altri frutti, né acqua di diluizione (ovvio, altrimenti non potrebbe dichiararsi succo, ma casomai nettare…), ma ci potrebbe essere anche dell’altro…

– la versione 2) potrebbe, invece, far intendere che nella confezione c’è solo succo di arancia e niente altro.

Dubitiamo, peraltro, che, nella redazione dell’etichetta, i produttori arrivino a tali livelli di finezza, quindi, per capire cosa, in realtà, stiamo acquistando, non ci resta che leggere l’elenco degli ingredienti.

L’articolo 7, comma 2, lettera a) del 109/92 prevede che:

2. L’indicazione degli ingredienti non è richiesta: a) nei prodotti costituiti da un solo ingrediente, salvo quanto disposto da norme specifiche, a condizione che la denominazione di vendita sia identica al nome dell’ingrediente ovvero consenta di conoscere la effettiva natura dell’ingrediente.

In questo caso, sulla confezione ci può essere scritto:

– Ingredienti: succo d’arancia, oppure

– Ingredienti: 100 % succo d’arancia, oppure

– Ingredienti: succo d’arancia 100 %, oppure

la scritta “ingredienti” manca totalmente, in quanto, secondo il articolo 7, risulta sufficiente quanto indicato dalla denominazione di vendita (succo d’arancia, appunto).

Se, al contrario, al succo d’arancia sono stati aggiunti altri ingredienti (additivi, zuccheri, …), indipendentemente dal fatto che in etichetta figuri o meno il “100 %”, l’elenco ingredienti non solo ci deve essere, ma in esso deve essere indicata l’effettiva quantità di succo presente (che, ovviamente, non potrà essere pari a 100), in forza dell’obbligo di indicare la quantità di ingrediente (QUID), qualora questo venga evidenziato (e ciò, nel caso dei succhi di frutta, è inevitabile, in quanto l’ingrediente caratterizzante è proprio il frutto).

L’elenco ingredienti, in questi casi, dovrà essere: succo d’arancia… % (comunque < a 100), …

Non abbiamo dubbi che, nella realtà, le cose non vadano sempre così: d’altra parte ne abbiamo viste di peggio…

Dott. Alfredo Clerici
Tecnologo Alimentare

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento