L'IRAQ chiede il ritiro dell'esercito Turco dal Kurdistan

Quinto giorno di scontri lungo il confine turco-iracheno.

Ankara: «proseguiremo fino al raggiungimento degli obiettivi militari»

post 1203984000 border 1505952000

Al quinto giorno di guerra vera e propria, il governo iracheno ha chiesto l’immediato ritiro dell’esercito turco dalle zone del nord Iraq dove è in atto l’offensiva contro i guerriglieri
del PKK, chiedendo il ritorno al dialogo per affrontare la crisi. Partita nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, l’operazione nel Kurdistan iracheno ha causato fino ad ora,
secondo l’esercito di Ankara, l’uccisione di oltre 150 guerriglieri.

17 invece i soldati della mezzaluna caduti: una cifra questa contestata dal PKK che parla invece di 81 militari uccisi. Ieri l’Unione Europea aveva espresso grande preoccupazione per
l’incursione turca in Iraq e gli Stati Uniti chiedevano di condurla nel più breve tempo possibile. Ma il governo di Ankara ha subito ribadito che l’offensiva è un atto di
legittima difesa e che proseguirà fino al raggiungimento degli obiettivi militari.

Tagged
Categorie

Nessun commento

Nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

L'IRAQ chiede il ritiro dell'esercito Turco dal Kurdistan

Servizio di Emiliano Maini.

Quinto giorno di scontri lungo il confine turco-iracheno. Ankara: proseguiremo fino al raggiungimento degli obiettivi militari

post 1203984000 border 1505952000

Tagged
Categorie

Nessun commento

Nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *