Lisbona: terra di mare e cucina marinara

Lisbona: terra di mare e cucina marinara

Il Portogallo è storicamente terra di marinai. Perciò, Lisbona è pienamente accreditata per ospitare la quarta edizione di Peixe em Lisboa, manifestazione che mette fianco
a fianco i piatti della cucina lusitana con le ricette moderne, tutto a base di pesce.

La sede della kermesse (attiva dal 7 al 17 aprile) è il Pàtio do Galé, palazzo storico sul Terreiro do Paço, le cui mura ospiteranno 23 maestri chef: stelle
Michelin, nomi affermati e rappresentanti dei 13 ristoranti locali aderenti.

Nella lista spiccano così Nuno Mendes, allievo e collaboratore di Ferran Adrià e Jean Georges, attualmente a Londra. O George Mendes, il cui locale “Aldea” viene stabilmente
ritenuto uno dei 50 migliori di New York. O ancora Serge Vieria, che ha lavorato con Bernard Andrieux e Marc Meneau prima di mettersi in proprio. I colori italiani sono difesi da Gennaro
Esposito, discepolo di Vissani ed oggi primo cuoco della Torre del Saracino a Vico Equense (Napoli).

Tutti questi fuoriclasse dei fornelli sono protagonisti in diverse iniziative. Ad esempio, i corsi di cucina: tema, come mutare la materia prima venuta dal mare in pietanze saporite. Durante
tali momenti, i maestri alterneranno teoria a pratica, con dimostrazioni. Nelle diverse lezioni, spiccano quelle dedicate alla preparazione dei cocktail più adatti. Oppure, il
mercato-gourmet, fornitore di prodotti selezionati: pesce, olio d’oliva, formaggi, marmellate e dolci tradizionali.

Ovviamente, non possono mancare degustazioni e cene ad hoc. I grandi della padella offriranno così le loro innovazioni, mentre i ristoranti aderenti hanno ideato assaggi di pesce e
frutti di mare, gustabili da mezzogiorno a mezzanotte.

Per i viaggiatori del gusto saranno così disponibili piatti come la sardinhada in una tasca (sardine alla griglia con contorno di lattughe) o il bacalhau cozido com todo
(baccalà lesso con verdure miste, uovo sodo e olive nere) o bacalhau cozido com batata e grão (sempre baccalà, ma con patate e ceci), cucinati sia nei locali
d’elitè che nelle osterie più informali.

Il 17 Aprile va poi in scena il gran finale, con tutte le forme della caldeirada, stufato di pesce diffuso a Lisbona ed in tutto il Portogallo centrale. Nonostante il nome unico, la ricetta
prevede molte variazioni, dalla zuppa di pesce “integralista”, alla zuppa di anguille, fino ad un misto con verdure.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.peixemlisboa.com

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo

Leggi Anche
Scrivi un commento