Livewell Diet: dal WWF, la dieta che fa bene alla salute ed all’ambiente

Livewell Diet: dal WWF, la dieta che fa bene alla salute ed all’ambiente

Lo sviluppo sostenibile passa anche dalla tavola. Tramite una dieta che scelga i giusti alimenti nelle quantità corrette si ottengono tre risultati: spesa ridotta, salute difesa ed
ambiente tutelato.

Il sistema in questione è la Livewell Diet, creata dall’Università di Aberdeen (Sezione Rowett Institute of Nutrition and Health) per conto del WWF e descritta da vari media
anglosassoni, come “The Observer”.

La Livewell Diet ha due direttrici primarie: semplificare il menù quotidiano e puntare su alimenti sani ed ad impatto ridotto.

Il primo bersaglio da eliminare (o quantomeno ridurre drasticamente) è la carne. Secondo gli esperti, il 70% dei terreni agricoli e gran parte delle risorse idriche vengono assorbite
dalla produzione di bestiame da carne. Nel Regno Unito, poi, il cittadino medio consuma, tra bistecche e salsicce 79 chili annui. Troppo: al massimo, la Livewell Diet concede 10 chilogrammi
annuali, pari a 203 grammi a settimana. Al posto della carne, più spazio a verdura e frutta.

Inoltre, il team di Aberdeen vuole aiutare i consumatori, rendendo più agevole l’identificazione di prodotti eco-compatibili. Riassume Butfield del WWF:”ci sono troppe scelte, tra
organico, locale, stagionale. Troppi messaggi confondono la gente”. Il team di Aberdeen ha così fatto pulizia tra le varie opzioni, offrendo meno scelte ma più efficaci.

Ecco allora un modello di giornata alimentare per la Livewell Diet. Si inizia con una colazione a base di cereali ricche di fibre in una tazza di latte semi scremato più toast con
marmellata. Il pranzo si compone di minestra di lenticchie e sandwich di maionese, scampi e pane nero. Infine, a cena un curry di pollo e riso con una fetta di pita.

FONTE: Tracy McVeigh, “The Livewell diet: it’s cheap, it’s nutritious and it could help save the planet”, The Observer, 30/01/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento