Londra: Giornata dedicata all’Italia con “The Diversity of Italy”

Londra: Giornata dedicata all’Italia con “The Diversity of Italy”

Londra – Nei giorni scorsi a Londra presso la storica Vintner’s Hall, l’Istituto del Vino Italiano di Qualità Grandi Marchi ha organizzato un
evento interamente dedicato al il vino italiano in occasione dell’assemblea annuale dell’Institute of Masters of Wine. Il tema della giornata e’ stato The Diversity of Italy e si è
sviluppato attraverso un seguitissimo seminario e un wine tasting.

Relatore del seminario è stato il presidente dell’Istituto Grandi Marchi, Piero Antinori ed ha visto la partecipazione attenta e attiva di oltre 80 intervenuti tra Masters of Wine,
giornalisti e critici, professionisti del trade, buyers e merchants. Tra questi spiccava la presenza di alcune tra le piu’ importanti e influenti figure internazionali del vino quali Michael
Broadbent MW, David Peppercorn MW, Jancis Robinson MW e Serena Sutcliffe MW.

A moderare il seminario Lynne Sherrif MW, neo presidente dell’Institute of Masters of Wine che ha affermato “Siamo particolarmente onorati di ospitare questo evento in quanto entrambe le nostre
organizzazioni condividono l’impegno per l’eccellenza e riconoscono l’importanza della educazione e della formazione. La giornata di oggi rappresenta un’occasione unica per esplorare un range
eccezionale di vini delle varie Regioni d’Italia prodotti da un gruppo di aziende italiane leader sui mercati internazionali”.

“La sfida globale del prossimo futuro per i vini italiani” ha detto tra l’altro il presidente Antinori ” è quella di non essere considerati solo “etnici”, legati prevalentemente alla
cucina e alla ristorazione italiana, ma di far comprendere ai consumatori internazionali la vasta potenzialita’ di abbinamenti con le varie cucine locali, in particolare con quelle dei nuovi
paesi consumatori, grazie alla grande varieta’ dell’offerta”.

Al seminario ha fatto seguito una degustazione di 49 vini di annate recenti e storiche dei 17 produttori associati all’Istituto Grandi Marchi (Biondi Santi SpA, Michele Chiarlo, Ambrogio e
Giovanni Folonari, Pio Cesare, Tenuta San Guido, Ca’ del Bosco, Umani Ronchi, Carpene’ Malvolti, Lungarotti, Masi, Mastroberardino, Alois Lagender, Rivera, Jermann, Donnafugata, Marchesi
Antinori, Tasca D’Almerita) molti dei quali erano presenti all’evento .

L’Istituto Grandi Marchi e stato il primo soggetto italiano a diventare major supporter dell’ Institute of Masters of Wine e questo e’ stato il primo evento organizzato in collaborazione tra i
due organismi.

Sul tema The Diversity of Italy proseguira’ la collaborazione IGM e IMW con eventi gia’ programmati per il 2010 a New York a fine ottobre e a Hong Kong e Tokyo a fine novembre.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento