Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro ha partecipato a Milano ad un incontro organizzato dal Presidente di Confimprese Mario Resca con alcune della
principali industrie dell’agroalimentari e con imprese di distribuzione e ristorazione italiane.

Tra i presenti Autogrill, Ferrarelle, Rana, Zonin. Scopo del tavolo, fare il punto sull’export legato al Made in Italy agroalimentare, alla luce delle novità contenute nella
Finanziaria 2007.

“Tra le varie anime del Made in Italy, l’agroalimentare – ha ricordato De Castro – è quella che sta dando maggiori soddisfazioni nell’export. Su un totale
di 70 miliardi di euro l’anno di fatturato infatti, 22 miliardi si devono a questo settore, le cui performance hanno segnato nel 2006, un incremento del 10% sull’anno
precedente”.
Presente all’incontro di Confimprese anche il sindaco di Milano Letizia Moratti, con la quale il Ministro De Castro, auspicando che la candidatura della città meneghina a sede
dell’Expo 2015 divenga realtà (la designazione è prevista a marzo 2008) , ha concordato una strategia congiunta per dare, in questa occasione, il massimo rilievo al settore
agroalimentare.

“Milano sede nel 2015 dell’ Expo internazionale – ha detto De Castro – è un obiettivo che ci auguriamo fortemente. Expo – ha continuato il Ministro – può
essere una straordinaria vetrina anche per l’agroalimentare di qualità italiano. Assieme al sindaco Moratti stiamo condividendo un lavoro di squadra mettendo a punto i passi
concreti da fare e supportare al massimo, in questa prestigiosa occasione, le potenzialità del nostro straordinario patrimonio agroalimentare”.

www.politicheagricole.it