Madrid: I Paesi “Ricchi” uniti contro la Fame nel Mondo

Madrid – Un appello ai Paesi sviluppati a destinare fondi aggiuntivi a quelli già impegnati per la lotta alla fame, fino ad arrivare allo 0,7% dei Pil nazionali entro il
2012, è stato lanciato oggi dal ministro degli Esteri spagnolo, Miguel Angel Moratinos, in apertura del summit sulla sicurezza alimentare, che si svolge a Madrid.

L’obiettivo, ha detto Moratinos citato dalle agenzie, è quello di combattere la fame nel mondo, che colpisce 1 miliardo di persone. Per raggiungerlo, la segretaria di Stato
nordamericana, Hillary Clinton, ha offerto “l’appoggio” dell’Amministrazione di Barak Obama al governo di Zapatero, in un video trasmesso nel corso della conferenza di Madrid.

Hillary Clinton ha ringraziato il premier spagnolo per l’organizzazione dell’iniziativa, che mira a mobilitare “sforzi globali aggiuntivi alla ricerca di una soluzione di lungo termine
al problema della fame”. La Clinton ha sottolineato che si tratta di una delle “priorità assolute” dell’amministrazione Obama.

“Come ha detto il presidente nel primo giorno del suo mandato: promettiamo ai cittadini dei Paesi poveri di lavorare al vostro lato per fare sì che le coltivazioni fioriscano e
scorrano acque pulite, per alimentare i corpi e le menti affamate”, ha ricordato il segretario di Stato.

Da parte sua Moratinos ha ricordato l’impegno del governo spagnolo a destinare lo 0,7% del Pil all’aiuto allo sviluppo nel 2012 ed ha auspicato che questo obiettivo diventi “una sfida
obbligatoria per tutti i paesi ricchi”. Alla riunione di Madrid partecipano rappresentanti di 120 Paesi, per richiamare l’attenzione sulla crisi alimentare e tracciare una road map
contro l’aumento della malnutrizione, come conseguenza dell’incremento del prezzo degli alimenti.

La conferenza, che sarà chiusa domani dal segretario generale della Onu, Ban Ki-moon e dal premier Zapatero, e che per l’Italia vedrà la partecipazione del sottosegretario
agli esteri, Vincenzo Scotti, è la continuazione del vertice di Roma della Fao, del giugno scorso, dove la Spagna si è impegnata a destinare 500 milioni di euro entro il
2012, per finanziare politiche agroalimentari di sviluppo.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Related Posts
Leave a reply