Maltempo: Gravi i danni ai vigneti dell’Oltrepo Pavese

Maltempo: Gravi i danni ai vigneti dell’Oltrepo Pavese

A Pavia la grandinata che ha flagellato l’Oltrepò è durata circa 30 minuti e, a differenza del solito, ha colpito non a fasce ma una zona definita in modo omogeneo: la Valle
Versiggia, la valle Versa e la Valle Scuropasso. In particolare nei comuni du Ruino, Santa Maria della Versa, Pietra de Giorgi, Golferenzo, Montecalvo Versiggia, Castana, Lirio, Montalto Pavese.
L’epicentro è Montecalvo Versiggia.

Nella zona più colpita è stato distrutto il cento per cento delle gemme delle viti, con conseguenze non solo per la corrente stagione ma anche per la produzione del prossimo anno.
“Avanzeremo domanda di calamità naturale, stiamo cercando di attivare la protezione Civile e vogliamo individuare i mezzi per intervenire anche dal punto di vista sanitario per evitare
che si possano innestare attacchi fungini sulle viti colpite – spiega Giuseppe Ghezzi, Presidente della Coldiretti di Pavia – Nei prossimi giorni i nostri funzionari effettueranno un
monitoraggio completo in compagnia dei funzionari dell’Amministrazione Provinciale”

A Bergamo nelle zone montane la pioggia abbondante ha causato alcuni allagamenti e piccoli smottamenti, mentre un’azienda di Ciserano che produce piccoli frutti non riesce a raccogliere i
lamponi perché sono fradici e stanno marcendo (si tratta di frutti molto sensibili e delicati)

A Mantova forti piogge a volte anche miste a grandine hanno flagellato parte del territorio. Nei comuni di Roncoferraro, Roverbella e Castel D’Ario la grandine più ha creato danni alle
colture orticole, mais e soia, quantificabili in circa 120 ettari totali di terreno coltivato. Il raccolto è in parte compromesso. Nell’alto mantovano danneggiato qualche vigneto nella
zona di Solferino e Monzambano. Nella zona Oglio Po, Asolano e canneto (zona di vivaio in pieno campo) difficoltà di drenaggio dei terreni, in particolare quelli a vivaio, a causa della
tantissima acqua caduta. I fulmini, hanno mandato in tilt gli impianti elettrici di alcuni allevamenti zootecnici nel comune di Castelgoffredo e Asola.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento