La Cia sottolinea che particolari conseguenze si sono avute nell’olivicoltura e nell’ortofrutta. Campi allagati e smottamenti dei terreni. Colpite serre e strutture aziendali
agricole.

La violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Liguria ha provocato danni rilevanti anche all’agricoltura. Particolari conseguenze si sono avute nel settore
dell’olivicoltura e dell’ortofrutta. Danneggiate serre e strutture aziendali. A segnalarlo è la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

La pioggia caduta con eccezionale abbondanza ha causato -afferma la Cia- allagamenti e smottamenti dei terreni, specie nei terrazzamenti dove vi sono colture di olivi e vitigni di pregio.
Danni, anche per le grandinate, si registrano in tutto l’entroterra ligure: coltivazioni orticole (pomodori, zucchine, melanzane, insalate) e molti alberi da frutta sono andati distrutti.

L’acqua -sottolinea la Cia- ha anche invaso strutture aziendali e in particolare serre, dove si coltivano fiori. I danni al momento non sono quantificabili, ma risultano comunque elevati.

La Cia ha avviato un pronto monitoraggio per seguire con attenzione l’evolversi della situazione e venire incontro ai produttori agricoli colpiti.

www.cia.it