Mantova – Si è conclusa con successo e con soddisfazione da parte di tutti i partecipanti la missione economica in Turchia avvenuta a poca distanza da quella in Bielorussia,
anch’essa finita con buoni risultati., dal 5 al 9 novembre 2007 un gruppo di aziende mantovane, espressione di diversi comparti produttivi della regione, hanno preso parte all’iniziativa
economica, con tappe a Istanbul e Izmir, che prevedeva il coinvolgimento di più settori coordinata da Promoimpresa, Azienda speciale della Camera di Commercio di Mantova.

Le imprese mantovane aderenti all’iniziativa, accompagnate dal presidente della Camera Ercole Montanari, sono state complessivamente otto. Si tratta di Acetificio Mengazzoli, Eurotubi, Vetreria
del Chiese, Simi Pakaging Machines srl, Lucio Rossi Vivai di Arienti Paolo, Centro Servizi per il Florovivaismo, Arbotecnica Sas, Vival Srl.

La scelta della Turchia è stata dettata dal fatto che si tratta uno dei partner emergenti per l’interscambio commerciale con la Provincia di Mantova trattandosi di una nazione strategica
dal punto di vista geografico, uno snodo naturale tra Europa, Mediterraneo, Asia Minore e Repubbliche ex sovietiche. Quello turco è un mercato che rappresenta oltre 70 milioni di
abitanti con buone prospettive di crescita e opportunità di collaborazioni anche produttive.

Le imprese hanno avuto incontri organizzati dalla Camera di Commercio internazionale di Istanbul nella capitale economica del Paese e, nei giorni successivi, si sono trasferiti a Izmir, polo
industriale in forte crescita affacciato sul mare Egeo. Gli incontri a Izmir sono stati organizzati in collaborazione con Onemedit, ditta di servizi di Suzzara che è specializzata sul
mercato dei paesi dell’area del Mediterraneo. La missione è stata promossa dall’ente camerale in collaborazione con la Provincia di Mantova, l’Associazione degli industriali ed il
Consorzio Mantova Export ed è stata agevolata dai fondi camerali resi disponibili per l’occasione.

“La missione in Turchia si è rivelata estremamente positiva, ha detto il presidente della Camera di Commercio Ercole Montanari. Una delle ragioni sta nel fatto che abbiamo portato
rappresentanze qualificate. Le aziende che hanno partecipato all’iniziativa hanno posto le condizioni necessarie per aprire mercati e business notevoli anche sul fronte dei servizi e della
formazione”. Nell’occasione, oltre ai rapporti economici si sono stabiliti anche contatti a livello culturale, specie con le università. Durante la visita a Izmir il console d’Italia,
Simone Carta, ha illustrato i rapporti già esistente e le potenzialità di incremento nelle regioni dell’Egeo.