Marche: Secondo Cesaroni bisogna fermare “l'arroganza della Sadam”

Ancona – Il consigliere regionale di Forza Italia Enrico Cesaroni chiede all’amministrazione comunale di Jesi di adoperarsi per “fermare l’arroganza della Sadam”, che con il
piano di trasformazione dello zuccherificio jesino in una centrale di produzione di energia e biocarburante “porterà ricchezza soltanto a se stessa e non al territorio”. Alla
Vallesina, sostiene Cesaroni, “resterà soltanto l’inquinamento che l’impianto produrrà”.

L’esponente di FI non crede neppure alle rassicurazioni dell’azienda sul mantenimento dei posti di lavoro, perché “nessuno in realtà può garantire che il numero
degli occupati sarà lo stesso tra quattro-cinque anni”. Inoltre la centrale verrà alimentata con oli vegetali importati “per la quasi totalità da altri paesi”.
Mentre la commissione regionale competente ha approvato un documento che invita la Sadam a costruire una centrale alimentata con biomasse prodotte in Vallesina o comunque nelle Marche.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento