Mantova – Martedì 26 febbraio 2008 nella sala Lune e Nodi della Camera di Commercio in via Calvi 28, si è tenuta la cerimonia di consegna degli attestati e della
Guida «Alberghi & Ristoranti 2008» pubblicata dall’Istituto Geografico De Agostini.

Sono 36 le strutture recettive, gli alberghi e, per la prima volta quest’anno anche i ristoranti, che hanno ottenuto nel territorio mantovano il Marchio Ospitalità Italiana 2008.
Il progetto dell’Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) è stato promosso dalla Camera di Commercio di Mantova, in collaborazione con la Provincia e il Comune capoluogo oltre che
con le Associazioni di Categoria. Lo scopo primario del progetto è di creare un elemento distintivo del servizio alberghiero e ristorativo e, più in generale,
dell’ospitalità turistica di tutto il territorio provinciale.

Sono dunque 36 in totale le strutture ricettive che hanno ottenuto il Marchio Ospitalità italiana 2008. Di queste quattordici hotel ricevono il marchio per la seconda volta e sono: ABC,
Bianchi Stazione, Casa Poli, Italia, Mantegna e Vista Residence di Mantova; California di Ostiglia; Novecento di Pegognaga; Abacus di Porto Mantovano, Villa dei Tigli di Rodigo, ClassHotel di
San Giorgio, Alla Vittoria e la Spia d’Italia di Solferino e Cristallo di Virgilio. Sono invece sei gli hotel che ottengono il marchio per la prima volta: Passacor di Carbonara di Po; Antica
Dimora Mantova City Center e Abatjour di Mantova; Relais Corte Cavalli di Ponti Sul Mincio, La Vela di Viadana e Paradiso di Virgilio.

Oltre agli hotel, ottengono il Marchio per la prima volta nel 2008 sedici ristoranti e di questi quattro sono gourmet, ovvero ristoranti che propongono piatti rivisitati desunti dalla
tradizione gastronomica locale: Osteria Da Pietro di Castiglione delle Stiviere; Al Bersagliere di Goito; Giallozucca di Mantova; Il Tartufo di Revere, mentre sono dieci quelli tipici
regionali, con proposte dunque strettamente legate alla cucina del territorio: Edelweiss, Trattoria Al Macello e Trattoria Stazione di Castel D’Ario; Locanda Delle Grazie di Curtatone; Ai
Garibaldini, Osteria Della Fragoletta, Rigoletto, Da Chiara di Mantova; L’Impronta di San Benedetto Po; Da Renato di Solferino; Cavour di Suzzara e Nizzoli di Villastrada di Dosolo.

Tra le attività propedeutiche che la Camera di Commercio ha messo in atto per il conseguimento del premio vi sono un corso di formazione destinato agli operatori del settore e un bando
di finanziamento destinato alle imprese alberghiere. L’iniziativa, volta al miglioramento dell’efficienza e della qualità del sistema alberghiero, è stata realizzata con il
contributo di Comune e Provincia di Mantova nell’ambito dell’Accordo di Programma tra il sistema camerale e la Regione Lombardia. Il budget complessivo messo a disposizione delle imprese, al
fine di incentivare gli investimenti finalizzati all’ottenimento del marchio di qualità Isnart, è stato di 234 mila euro.