MARR: Approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2012

MARR: Approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2012


Rimini – Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice,
ha approvato in data odierna il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2012.




Principali risultati consolidati del 1° trimestre 2012


I ricavi totali consolidati del periodo sono stati pari a 255,1 milioni di Euro, con una crescita del 2,3% rispetto ai 249,4 milioni di Euro del 2011.


In crescita la redditività operativa con l’EBITDA a 11,6 milioni di Euro ( 2,9% rispetto agli 11,3 milioni di Euro del pari periodo 2011) e l’EBIT a 9,0 milioni di Euro ( 3,8% rispetto
agli 8,7 milioni di Euro del 2011).


Il risultato netto ha raggiunto i 4,7 milioni di Euro con una crescita del 2,1% rispetto ai 4,6 milioni di Euro del 1° trimestre 2011.


L’indebitamento finanziario netto a fine trimestre si è attestato a 172,5 milioni di Euro rispetto ai 169,5 milioni del 31 marzo 2011.


Il patrimonio netto consolidato al 31 marzo 2012 è pari a 228,6 milioni di Euro (211,7 milioni di Euro al 31 marzo 2011).



Risultati per segmento di attività del 1° trimestre 2012


Il settore della ristorazione fuori casa nei primi 3 mesi del 2012 ha mostrato segnali di rallentamento, tale trend trova conferma anche nelle più recenti rilevazioni dell’Ufficio Studi
Confcommercio (maggio 2012) che indicano una flessione del valore della spesa per “Alberghi, pasti e consumazioni fuori casa” in ciascuno dei primi tre mesi con un mese di marzo che si attesta al
-0,7%.


Il contesto si caratterizza per una domanda debole che pone i prezzi sotto pressione; in questa situazione MARR trae comunque vantaggio grazie alla sua vasta gamma prodotto che le consente di
proporre alternative di prodotto/servizio alla propria clientela.


Le difficoltà del mercato sono state accentuate anche da eventi eccezionali quali gli scioperi degli autotrasportatori e le nevicate di febbraio, tuttavia il Gruppo MARR nel 1°
trimestre 2012 ha fatto registrare ricavi per vendite in crescita dell’1,6% raggiungendo i 251,6 milioni di Euro rispetto ai 247,6 milioni di Euro del pari periodo del 2011.


Le vendite verso i clienti della “Ristorazione commerciale e collettiva” (clienti delle categorie Street Market e National Account) del 1° trimestre 2012 sono state pari a 193,0 milioni di
Euro con un incremento dell’1,0% rispetto ai 191,1 milioni di Euro del pari periodo 2011.


Tra i clienti della “Ristorazione”, le vendite alla categoria dello “Street Market” (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o Catene) hanno raggiunto i 135,4 milioni di Euro (134,3 milioni
nel 2011), mentre quelle ai clienti del “National Account” (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) sono state pari a 57,5 milioni di Euro (56,8
milioni nel 2011).


Le vendite ai clienti della categoria dei “Wholesale” (grossisti) nel 1° trimestre 2012 si sono attestate a 58,7 milioni di Euro rispetto ai 56,5 milioni nel 2011.



Eventi successivi alla chiusura del trimestre


In data 28 aprile l’Assemblea degli Azionisti ha approvato la distribuzione di un dividendo lordo di 0,64 Euro di cui: 0,54 Euro in pagamento il 31 maggio con “stacco cedola” (n.7) il 28 maggio e
0,10 Euro – erogati in via eccezionale per la ricorrenza dei 40 anni di attività – in pagamento il 5 luglio con stacco cedola (n.8) il 2 luglio.


L’Assemblea ha inoltre deliberato l’integrazione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale e l’aumento del numero degli Amministratori. In particolare: è stata confermata
nella carica di Amministratore Claudia Cremonini; sono stati nominati alla carica di Amministratore Vincenzo Cremonini e Pierpaolo Rossi, a seguito dell’aumento del numero degli Amministratori da
sette a nove; mentre Davide Muratori e Stella Fracassi sono stati nominati rispettivamente Sindaco Effettivo e Sindaco Supplente.


L’Assemblea infine ha autorizzato l’acquisto, ai sensi e per gli effetti degli artt. 2357 del codice civile e 132 del DLgs 58/1998, e l’alienazione di azioni proprie, delegando a tal fine il
Consiglio di Amministrazione. La delibera, che ha lo scopo di contribuire alla stabilità del valore delle azioni sul mercato borsistico, prevede la facoltà, per una durata di 18
mesi, di acquistare un numero massimo di azioni proprie rappresentanti il 3% del capitale sociale.


Il Consiglio di Amministrazione tenutosi al termine dell’Assemblea, con il fine di dare operatività alla delibera assembleare, ha approvato l’avvio del programma di acquisto di azioni
proprie delegandone l’esecuzione al Presidente del Consiglio di Amministrazione.


Alla data odierna MARR S.p.A. detiene un totale di 705.647 azioni proprie pari a circa l’1,06% del capitale sociale.



Evoluzione prevedibile della gestione


Il mese di aprile ha in parte confermato le difficoltà di mercato riscontrate nei premi tre mesi, il Gruppo MARR da parte sua però continua a proporre efficaci soluzioni di prodotto
e servizio che in questa fase di mercato rafforzano il suo vantaggio competitivo.


Per il prosieguo dell’anno saranno i primi mesi estivi a dare maggiori indicazioni sull’andamento dei consumi alimentari fuori casa, tenuto anche conto che su base storica nel quadrimestre
giugno-settembre si concentra circa il 40% delle vendite annue del Gruppo MARR.


Il management della società si conferma orientato a: rafforzare la propria leadership di mercato, mantenere sotto controllo la gestione del capitale circolante netto commerciale e
confermare, grazie anche al suo modello di business particolarmente flessibile, i risultati di redditività raggiunti nel corso del 2011.



MARR (Gruppo Cremonini), quotata al Segmento STAR di Borsa Italiana, è la società leader in Italia nella distribuzione specializzata di prodotti alimentari alla ristorazione extra
domestica ed è controllata da Cremonini S.p.A..


Attraverso un’organizzazione composta da oltre 650 addetti commerciali, MARR serve oltre 38.000 clienti (principalmente ristoranti, hotel, pizzerie, villaggi turistici, mense aziendali), con
un’offerta che include circa 10.000 prodotti alimentari, tra cui pesce, carne, alimentari vari, ortofrutta.


La società opera su tutto il territorio nazionale attraverso una rete logistico-distributiva costituita da 30 centri di distribuzione, 4 cash&carry, 5 agenti con deposito e si avvale
di oltre 700 automezzi.


MARR ha realizzato nel 2011 ricavi totali consolidati per 1.249,2 milioni di Euro (1.193,0 nel 2010), un EBITDA consolidato di 91,8 milioni di Euro (83,0 nel 2010) ed un utile di Gruppo – al
netto delle quote di pertinenza dei terzi – di 49,0 milioni di Euro (45,1 nel 2010).


Per maggiori informazioni su MARR visita il sito Internet della società alla pagina www.marr.it



Redazione Newsfood.com+WebTv





Related Posts
Leave a reply