Mastella: «dimissioni e appoggio esterno al Governo»

Anticipata dalle proteste dell’Udeur davanti alla prefettura di Benevento, l’ormai ex ministro della Giustizia Clemente Mastella ha tenuto una conferenza stampa in cui ha motivato le sue
dimissioni con la volontà di difendersi come un normale cittadino dalle accuse.

Rispondendo all’Associazione nazionale magistrati, Mastella ha smentito di aver voluto attaccare la magistratura con il discorso di ieri alla Camera. Dopo aver invitato gli italiani ad avere
fiducia nella giustizia, Mastella ha messo però in guardia verso l’operato di alcuni Gip. Per il leader dell’Udeur, che ha rivendicato la sua storia politica e l’innocenza sua e della
moglie Sandra Lonardo.

Siamo di fronte ad una crisi del sistema e della magistratura, al cui interno – ha proseguito Mastella – alcuni non vogliono la pace con la politica. «Se c’è un gruppetto che per
ragioni hegeliano-ideologiche tenta di assaltare utilizzando strumenti che sono quelli per i quali non ti puoi difendere, come in questo caso non ti puoi difendere, francamente dico no».
Infine ha annunciato che l’Udeur darà l’appoggio esterno al governo. Uno speciale del tg de La 7 in onda alle 17 seguirà anche questo pomeriggio gli sviluppi del caso Mastella.

Leggi Anche
Scrivi un commento