“Ci vediamo più tardi davanti al Mc”. Frase tipica dei ragazzi all’uscita delle scuole che spesso ci si chiede cosa voglia dire. Mc sta niente di meno per McDonald’s. Già,
perché se fino ad oggi si è creduto che McDonald’s, leader nel settore dei fast food, fosse essenzialmente un ‘mini-ristorante-bar’ dove, ovviamente, mangiare, è arrivato
il momento di cambiare idea.
Il 40% dei teenager che visita i locali McDonald’s, infatti, lo fa non solo per mangiare, ma soprattutto per stare con gli amici, per ritrovarsi con la comitiva e passare del tempo insieme e
l’osservazione quotidiana nei. McDonald’s, titolare di 344 ristoranti in Italia, è intervenuta oggi a Milano al Convegno Teenager 2007 presentando gli elementi chiave della propria
strategia di successo verso il pubblico dei giovani: i motivi che hanno fatto di McDonald’s uno dei luoghi di aggregazione preferito dai ragazzi e, soprattutto, come questa preferenza
potrà continuare essere alimentata.

“Quando ci chiedono cosa facciamo per i giovani e per continuare a restare giovani noi stessi la nostra prima risposta è ascoltare.” Ha spiegato oggi Luca Bon, Vice President Marketing e
Communication McDonald’s. “Ascoltare i giovani per capirne le esigenze e andare incontro alle loro richieste, per rimanere sempre in sintonia con loro adeguandosi ai linguaggi e ai loro modi di
comunicare. La chiave del nostro successo sta nel cambiare senza dimenticare la nostra identità e senza rinunciare al nostro impegno: offrire prodotti sempre nuovi, gustosi e di
qualità, informare e rendere consapevoli i nostri clienti di ciò che stanno mangiando, il tutto in un ambiente sempre più piacevole, “cool” come direbbero proprio i
ragazzi!”
Il cambiamento è anche all’insegna delle nuove tecnologie, e non potrebbe essere altrimenti. Il sito www.mcdonalds.it è cambiato per essere sempre più vicino ai giovani e
per diventare un vero strumento di dialogo. Il risultato? Oltre 150.000 visitatori solo a maggio, un numero straordinario per un sito aziendale. A breve saranno predisposte anche postazioni
internet libere ed accessibili ai clienti in tutti i ristoranti McDonald’s.

Cambiamenti che però non ‘snaturano’ McDonald’s, nato per offrire un’alimentazione veloce e gustosa e che oggi fa propria la missione ‘qualità e trasparenza’. Questo significa, ad
esempio, mettere i clienti nelle condizioni di poter scegliere fra una varietà di proposte alimentari per un’alimentazione nutrizionalmente bilanciata, ma soprattutto aiutare i
consumatori ad essere sempre più consapevoli di quello che mangiano. Per questo da un anno McDonald’s, ha applicato sulle confezioni dei vari cibi le tabelle nutrizionali. “Perché
il gusto è anche equilibrio”.
Con lo stesso principio sono nate, da qualche anno, le pietanze ‘leggere’, una volta lontane anni luce da un posto come il fast food, per natura legato a cibi grassi e calorici. Un vero e
proprio successo confermato dall’ampliamento della gamma proposta in brevissimo tempo.

www.puntobar.com