Milano Food Week: i Vini siciliani di Donnafugata nell’Orto, erbe e cucina

Milano Food Week: i Vini siciliani di Donnafugata nell’Orto, erbe e cucina

 

Nella Milano Food Week irrompe la Sicilia. In particolare quella di Donnafugata. E, oltretutto, in uno scenario tutto particolare qual è “Orto, erbe e cucina”. Per chi ama la Sicilia e apprezza i vini di Donnafugata, qui, martedì 8, a partire dalle ore 19.30, potrà apprezzarli circondato da una ricca offerta di erbe aromatiche da assaggiare, conoscere, annusare e, ovviamente, acquistare, che farà da scenario all’apertura dell’evento “Orto e Floramundi di Donnafugata” (durerà sino al 2 settembre), per celebrare la Milano Food Week e la passione per la terra di Sicilia.

A Milano, Donnafugata sarà al centro dell’attenzione anche il 16 maggio, a Villa Necchi Campiglio, dove saranno messi in mostra le illustrazioni di Stefano Vitale, dalle quali nascono proprio le etichette del vino siciliano.
Tornando all’evento di martedì 8, sound di sottofondo da “Orto erbe e cucina”, sarà quello di “Donnafugata wine and music”, un progetto che nasce nel 2002 da un’idea dei coniugi Rallo-Favara, appassionati di jazz e musica brasiliana.

Così, ogni vino sarà abbinato ad un brano musicale il cui andamento ritmico accompagna le sensazioni della degustazione. In più, ci sarà il sound del cantautore palermitano Alessio Bondi, nel cui mondo musicale vivono atmosfere d’infanzia, profonde e dolci, poetiche e surreali, dipinte da un blues primordiale, un folk intimo. La sua lingua è il siciliano, le sue esibizioni sono essenziali, nude, trascinanti: un viaggio su una terra nera di malinconia, dentro un’anima gioiosa e timida. É stato definito una via di mezzo tra Rosa Balistreri e Jeff Buckley.

In tema anche l’allestimento del locale. Con il personale che indosserà un abbigliamento ispirato ai colori tipici della terra e del vino siciliano, richiamandone la freschezza e i sapori. “Ci siamo innamorati di questo vino, dei suoi colori, della sua etichetta e abbiamo deciso di dedicargli non solo un menù ma anche l’atmosfera della nostra piccola bottega di piante aromatiche con cucina”, dicono i titolari di Orti, erbe e cucina. Che per la serata dell’evento proporranno focaccina calda con ricotta, maggiorana, miele e pistacchi; caserecce con mentuccia, pesce spada e pomodorini; tartare di gamberoni rossi, con mele, sedano, scaglie di mandorle e olio al basilico; cannolo scomposto

Per la cena della serata d’apertura è richiesta la prenotazione (www.ortomilano.it), al costo di 35 euro (antipasto, primo o secondo, dolce e bottiglia di Floramundi) e di 45 € (antipasto, primo, secondo, dolce e bottiglia di Floramundi). Si comincia sempre con un calice di Donnafugata e le panelle di farina di ceci.
Per la serata di inaugurazione è gradito un accessorio “Made in Sicily” e Orto erbe e cucina scatterà le foto a chi vorrà tra il pubblico presente per un’immagine ricordo che potrà trovare e scaricare dalla pagina evento su Facebook.

Da “Orto, erbe e cucina”, non va dimenticato che è un luogo di poesia, l’allestimento a tema “Sicily Lovers” durerà sino al 2 settembre per esaltare l’incontro tra natura, piante aromatiche e rispetto in cucina della materia prima. Le erbe aromatiche proposte seguono il loro naturale ciclo di vita biologico, le piante crescono all’aria aperta, non vengono coltivate in serre riscaldate artificialmente.

I piatti sono tutti caratterizzati da sapori e un profumi di erbette aromatiche. Dal dolce al salato – dicono i titolari del locale – uniamo semplicità a ingredienti di altissima qualità, così da esaltare l’esperienza culinaria e la semplicità che si ritrova anche nella creazione della ricetta. La cucina rispetta la materia prima, rispetta il ciclo biologico della pianta stessa, il territorio e ne valorizza tutti i prodotti. Il gusto dei singoli prodotti crea piatti unici.

Tutto circondato da un bellissimo assortimento di piantine aromatiche estive come, per esempio, salvia, lavanda dentata, rucola perenne, maggiorana perilla, santoreggia, ederina variegata terrestre, menta piperita, timo, issopo, limonaria, stevia, ruta, basilico, rosmarino erecto, nasturzio, elicriso, finocchietto.

Nel dehor, che sembra un pianerottolo d’altri tempi con tavolini e sedie e tanti vasetti di piantine aromatiche, focus e concept del locale, da acquistare anche in loco e portare a casa per adornare il proprio balcone, ci si può dare appuntamento come in una vera e propria bottega di aromi con annesso laboratorio culinario dal quale escono veri e propri gioielli gastronomici.
Il locale è nato da un’idea di Massimo Pappalardo e Umberto Gini. Le piantine sono tutte in vendita e provengono da un vivaio biologico dove crescono all’aria aperta.

Orto Erbe e Cucina
via Gaudenzio Ferrari 3 – Milano – Tel 02 83660716

Maria Pizzillo
Newsfood.com

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Maria
    27 Marzo 2019 at 4:34 pm

    Trovo eccezionali i vini Donnafugata, mi piacciono sia nella veste che nel contenuto: li scelgo quando devo organizzare qualche cena speciale con esperti e non, e nessuno è rimasto mai deluso. durante l’ultima occasione, li ho acquistati sul sito http://www.enotecadautore.it, dove è presente tutta la collezione: ho preso il mille e una notte, immancabile nella mia cena a base di carne. Per l’aperitivo invece ho acquistato il bianco di nera, un vino della cantina milazzo, frizzante al punto giusto e biologico. Ho accontentato tutti e nessuno è rimasto deluso.

Scrivi un commento