Milano: Inquinamento industriale e trattamento dei rifiuti solidi urbani, è possibile una collaborazione tra Regione Lombardia e Croazia

Milano: Inquinamento industriale e trattamento dei rifiuti solidi urbani, è possibile una collaborazione tra Regione Lombardia e Croazia

Milano – Claudio Morpurgo, delegato del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, per i rapporti con i Paesi dell’Unione europea, ha concluso una visita di tre giorni in
Croazia. Con Morpurgo in Croazia erano presenti Daniel Fishman (IreR) e Vittorio Peruzzi (Infrastrutture Lombarde spa).

“Negli incontri con le autorità croate – ha spiegato Claudio Morpurgo – abbiamo affrontato i temi del territorio, tra cui inquinamento industriale e trattamento dei rifiuti solidi urbani,
per i quali è possibile una collaborazione tra Regione Lombardia e Croazia”. La città di Slavonski Brod ha manifestato a Regione Lombardia l’interesse per investimenti nelle
infrastrutture, in particolare per la creazione di un canale navigabile, di circa 50 km, nella Pianura Pannonica per unire i fiumi Sava e Danubio.

“Infrastrutture lombarde – ha spiegato Morpurgo – ha illustrato ai croati il suo ruolo e la sua mission, gli interventi attualmente in corso e le possibilità di intervento in Croazia,
proponendo quale modello per l’intervento di realizzazione del canale navigabile il progetto attuato per la navigazione del fiume Po con la realizzazione di quattro dighe con annessa centrale di
produzione idroelettrica”.

Infrastrutture lombarde, quindi, si è incaricata di definire, per il fiume Sava, un progetto simile a quello del Po. “Operativamente – ha detto Morpurgo – procederemo con un incontro a
Milano per costituire una cabina di regia italo-croata composta da Infrastrutture Lombarde, dagli assessorati alle Infrastrutture e alle Reti e Servizi di pubblica utilità e dal Ministero
dei trasporti croato”. “Gli incontri di questi giorni – ha concluso il delegato Morpurgo – mi hanno portato a confermare, quale rappresentante della Regione che è una realtà con
grande vocazione europea, la disponibilità della Lombardia a lavorare per favorire l’ingresso della Croazia nell’Unione Europea nel 2016”.

Leggi Anche
Scrivi un commento