L’integrazione abita qui

Obiettivo di IPACK-IMA è far incontrare domanda e offerta delle tecnologie di processo e confezionamento. È qui che fornitori di tecnologie food e non food da una parte, e
industrie utilizzatrici dall’altra si incontrano, fanno business, si scambiano idee e opinioni, formano alleanze dando vita a una delle community più influenti del settore su
scala globale.

IPACK-IMA è nata nel 1961 e da allora non ha smesso di crescere intorno al suo asse fondamentale: l’integrazione. Come? Mettendo in relazione le varie fasi dell’attività
industriale e aiutando a capire come rendere fluida ed efficace questa relazione. Oggi IPACK-IMA è una fiera di sistema, in grado di proporre soluzioni integrate per la gestione
del prodotto, dalla lavorazione al confezionamento, fino alla sua destinazione nel punto vendita. È anche una questione di numeri: l’edizione del 2006 ha registrato ben 1.527
espositori.

Sulla scena mondiale del packaging, l’Italia ha un ruolo da protagonista, e IPACK-IMA è il palcoscenico naturale dell’eccellenza del Made in Italy. IPACK-IMA è anche un
evento sempre più aperto e internazionale: 1 espositore su 4 è un’azienda non italiana. Ciò che accomuna tutti gli espositori, indipendentemente dal passaporto,
è il grado di soddisfazione: 82% gli espositori soddisfatti dell’ultima edizione.

Potere di attrazione

IPACK-IMA è riconosciuta come la mostra di riferimento per uno dei mercati più ricchi al mondo: l’Europa e il Bacino del Mediterraneo, un’area geoeconomica che
«contiene» 900 milioni di consumatori. Si tratta di un mercato che per i costruttori di macchinari per il confezionamento e il packaging vale quasi 8 miliardi di euro.
All’interno di quest’area, l’Italia da sola assorbe ogni anno 800 milioni di euro di investimenti tecnologici, con un’industria alimentare pari al 13% di quella totale europea.

L’84% dei visitatori stranieri che IPACK-IMA ha avuto nel 2006 proviene da quest’area. Il potere di attrazione della fiera sui mercati esteri è cresciuto rispetto al 2003 (27% vs
24%), così come è cresciuto sensibilmente il numero di operatori che ha visitato la manifestazione. In totale sono stati 50.000 i visitatori di IPACK-IMA 2006, 11%
rispetto alla precedente edizione.

Una mostra disegnata sul mercato

I visitatori di IPACK-IMA riflettono fedelmente la composizione del tessuto produttivo: dalle grandi multinazionali alla piccola e media impresa italiana.

Quest’ultima, in particolare, è molto ben rappresentata e in molti casi frequenta esclusivamente IPACK-IMA per fare shopping di tecnologie (il 62% delle PMI italiane che visita
IPACK-IMA non va ad altre mostre).

IPACK-IMAE è l’evento di riferimento per gli operatori dell’industria alimentare in generale e per quelli della pasta secca in assoluto. E’ l’evento di riferimento per le
tecnologie dedicate al Grain Based Food ed è l’unica mostra al mondo in cui vengono esposte le tecnologie per la produzione di pasta secca: qui convergono operatori da tutto il
mondo in cerca delle soluzioni più competitive ed aggiornate per lavorare e confezionare pasta, pane, pizza e snack.

Abituale frequentatrice della mostra è l’industria delle bevande (succhi, latte, softdrink e acque minerali).

IPACK-IMA è attenta alle evoluzioni strutturali del mercato e tende a rispecchiarne le anime più dinamiche. Con questa logica, l’edizione del 2009 darà spazio a chi
propone soluzioni di packaging competitive per i produttori di Pet Food, a chi propone materiali innovativi per l’industria dei Ready Meals e infine a chi propone materiali che tengono
conto delle esigenze ambientali, bioplastiche in prima fila.

IPACK-IMA non è solo food, e richiama operatori dei settori cosmetico-farmaceutico, chimico, edilizia e beni di consumo. Una novità interessante è la zona dedicata
al Contract Packaging, in cui le industrie potranno incontrare potenziali partner a cui affidare in outsourcing le attività di confezionamento.

Oggetto di interesse trasversale per tutti i settori è la necessità di identificare, tracciare e gestire in modo intelligente il prodotto confezionato. Il marchio
Labeltrack identificherà gli espositori specializzati in quest’area. Tutte le anime di IPACK-IMA saranno identificate attraverso i percorsi tematici che, come nelle passate
edizioni, costituiscono una preziosa bussola per organizzare la visita alla mostra.

IPACK – IMA

24 Marzo – 28 Marzo 2009
Milan, Italy
ipack-ima.com