Milano: Nasce illyshop, il primo temporary store che racchiude tutto il mondo illy

Milano: Nasce illyshop, il primo temporary store che racchiude tutto il mondo illy

Milano – Nasce nel cuore di Milano illyshop, il primo temporary store che racchiude tutto il mondo illy.
Resterà aperto al pubblico in Galleria San Carlo fino al 29 febbraio 2012.

All’interno di questa boutique gli appassionati possono esplorare ogni aspetto del mondo illy: dalla preparazione, con le macchine da caffè Iperespresso per la casa tra le quali spicca
in vetrina il nuovo modello Y1.1 Touch, a quello dell’arte rappresentata dalle ultime illy Art Collection, come la serie di tazzine firmata da Francesco Clemente e il barattolo dipinto
dall’artista camerunense Alioum Moussa.

Protagonista resta sempre l’inconfondibile blend illy 100% arabica – sapiente combinazione delle migliori qualità provenienti da Sud America,
America Centrale, India e Africa – affiancata per l’occasione da tre dei solisti che lo compongono, le varietà di Monoarabica Brasile, Guatemala ed Etiopia, una linea che si propone di
valorizzare i singoli profili per farne conoscere le sfumature di gusto, diffondendo così la cultura del caffè.

La stessa cultura che si può ritrovare nelle pagine delle diverse pubblicazioni disponibili nello store, tra cui il volume “L’Aroma del Mondo” di
Elisabetta Illy recentemente pubblicato da Hoepli editore. Un viaggio nel tempo, alla ricerca delle origini del chicco, ma anche un percorso nello spazio, per seguire il caffè dai Paesi
d’origine fino alla tazzina.

Per i clienti 2.0 appassionati di arte, sarà disponibile una nuova applicazione illy Art Collection per iPhone e iPad, scaricabile gratuitamente
da iTunes. Una guida per scoprire tutte le collezioni di tazzine e conoscere gli artisti che le hanno firmate, con la possibilità di ricevere aggiornamenti sulle loro mostre ed
esibizioni in corso, grazie alla speciale funzione “LIVE”. Con la App. sarà inoltre possibile accedere all’eShop illy e con un semplice click, acquistare le collezioni disponibili.

Il progetto illyshop di Galleria San Carlo è stato ideato dall’architetto Caterina Tiezzoldi, partendo dalle declinazioni di un unico elemento, un
“cubetto”, a cui è stato applicato un procedimento di modellazione di tipo parametrico per variarne lo spessore, la profondità, l’opacità, la lunghezza e le aperture. Un
metodo combinatorio, ispirato al processo degli algoritmi genetici, che ha permesso di creare più di tremila varianti dello stesso elemento. Il negozio e’ stato realizzato con duecento
cubetti pensati per rispondere alle diverse esigenze funzionali per il temporary illyshop.

Dalla vetrina campeggia l’insegna LIVE HAPPilly, nuovo posizionamento della marca che racconta quanto i piccoli gesti quotidiani possano trasformarsi in
istanti di pura rivelazione, dove tutto ciò che accade intorno all’improvviso appare straordinario, dando vita a momenti di felicità. Come degustare una tazzina di buon
caffè e lasciarsi andare al piacere dei sensi che si fonde con quello intellettuale ed estetico: il piacere di illy.

illyshop
Galleria S. Carlo, Milano (MM S. Babila)
Orari: lun/sab 10:00 – 19:30

Doppio appuntamento con la illy shopping experience a Milano. Un corner illy all’interno del negozio COIN di Corso Vercelli con concept sviluppato internamente e ispirato alla recente
installazione di Galleria illy hosted by FLOS/MOROSO a Londra.

Illyshop c/o Coin
Corso Vercelli, 30-32, Milano
Orari: lun/ven 10:00 – 19:30; sab 10:00-20:00

illycaffè, con sede a Trieste, produce e commercializza un unico blend di caffè espresso ed è marca leader nel segmento del
caffè di alta qualità. Ogni giorno vengono gustate oltre 6 milioni di tazzine di caffè illy. illy viene venduto in oltre 140 paesi in tutto il mondo ed è disponibile
in oltre 50.000 fra i migliori ristoranti e bar.

espressamente illy, la catena di caffè all’italiana in franchising, tocca ad oggi 30 Paesi con all’attivo più di 230 locali. Con l’obiettivo di accrescere e diffondere la cultura
del caffè l’azienda ha istituito l’Università del caffè, il centro di eccellenza che offre una formazione completa teorica e pratica ai coltivatori, ai baristi e agli
appassionati su tutte le tematiche attinenti al caffè. A livello globale la società impiega oltre 796 dipendenti e ha realizzato nel 2010 un fatturato consolidato di 305 milioni
di euro.

illycaffè acquista il caffè verde direttamente dai produttori della più pregiata Arabica attraverso rapporti di partnership basati sullo sviluppo sostenibile. Con i
migliori coltivatori del mondo – in Brasile, nei Paesi dell’America Centrale, in India e in Africa – l’azienda triestina sviluppa un rapporto di collaborazione a lungo termine trasferendo loro
conoscenze e tecnologie e riconoscendo una remunerazione superiore ai prezzi di mercato.

illyshop

Il progetto architettonico illyshop di Galleria San Carlo Milano è un progetto dell’architetto Caterina Tiazzoldi, con la supervisione delle Direzione Artistica di illycaffè.

Il concept e’ stato definito a partire dalle declinazioni di un unico elemento, un “cubetto”, con una base quadrata di 45×45 cm. Applicando un procedimento di modellazione di tipo parametrico
e’ stato possibile manipolare le proprietà fisiche del cubetto variandone spessore, profondità, opacità, lunghezza ed aperture. Un metodo combinatorio – ispirato al
processo degli algoritmi genetici- ha permesso di creare più di 3.000 varianti dello stesso elemento. Il negozio e’ stato fatto con duecento cubetti pensati per rispondere alle diverse
esigenze funzionali di illyshop di Galleria San Carlo (Milano).

Gli espositori, tutti simili eppure tutti diversi, sono stati pensati per rispondere alle diverse tipologie di prodotti a marchio illy. Lo stesso modulo e’ stato utilizzato per i tavoli della
degustazione, il banco cassa, l’archivio, luci, casse audio, schermi per i video, comunicazione, scatole di derivazione e per i cestini del riciclaggio. Lo stesso sistema consente di gestire il
contrasto fra le profondità dei vari cubetti permettendo così di definire ambiti merceologici similari, marcando una forte distinzione fra i vari prodotti.

Il sistema compositivo si adatta automaticamente alla forma dei vari locali, si propaga sulle pareti, sul soppalco e sul soffitto creando uno spazio non orientabile. Le varie dimensioni dello
spazio sembrano diventare una sola, trasformandosi in un gioco in cui lo sguardo degli utenti si muove da un elemento all’altro scoprendone i contenuti.

Progetto: architetto Caterina Tiazzoldi
Team: Lorenza Croce, Federico Rizzo, Roberta Musso, Alessio Primavera, Monica Pianosi, Mauro Fassino
Supervisione: Direzione Artistica di illycaffè.

WebSites:
www.illy.com
www.tiazzoldi.org

Caterina Tiazzoldi

Caterina Tiazzoldi – M.Arch, PhD. Caterina Tiazzoldi è un architetto basato a Torino e a New York.

Il suo lavoro è caratterizzato da una forte interazione tra la ricerca -che svolge presso la Columbia University di New York e Politecnico di Torino – e la pratica professionale. Il suo
approccio si focalizza nello sviluppo dei concetti spaziali che rispondono ad una città in fase di profonda trasformazione.

Nominata per l’edizione 2011 del National Design Award del Cooper Hewitt Museum di New York, finalista “PREMIO FONDAZIONE RENZO PIANO AD UN GIOVANE TALENTO”, il suo lavoro esplora il concetto
di modulazione delle proprietà fisiche e geometriche dello spazio per mettere a punto nuovi organismi urbani. Geometrie, materiali della quotidianità, diventano – attraverso un
sistema iterativo basato sulla ripetizione e trasformazione- nuove forme e tipologie funzionali. Fra i suoi progetti Toolbox Torino, un concept in cui piccole variazione degli elementi che
caratterizzano lo spazio permettono di ridefinire continuamente il limite fra la dimensione pubblica e privata dello spazio. Allo stesso modo il progetto Onion Pich usa una sequenza di anelli a
sezione variabile per creare una zona di domesticità all’interno di una stazione metropolitana. La Social Cave sviluppata per il Cosmit in occasione dei 50 anni del salone definisce un
nuovo confine fra lo spazio della socializzazione fisica e quella virtuale.

Caterina Tiazzoldi è stata invitata a numerose mostre ed eventi di Design Minimaousse 4 presso il museo di Parigi Cite’ de l’architecture et du Patrimoine (2011), Ospite d’onore salone
satellite con la Columbia University (2011), Architecture and Design Film Festival Tribeca con Onion Pinch (2010), Experimenta Desing Lisbona (2009), Made Expo (2010), Torino World Design
Capital (2008), Young Talent Selection Temporary Museum for New Design (209).

Il suo lavoro è stato pubblicato su numerosi quotidiani e riviste internazionali tra le quali, AMC Interieur, Bob, Domus, Elle Decor, Frame, Icon, Interni, Interior Design, La Stampa,
Metropolis, Pubblico, Repubblica, Sole 24 ore, Space Magazine, Vogue, Vanity Fair e libri quali Contemporary Digital Architecture, ItaliArchitettura, Interior Office Space, Adaptive Reuse from
Road Island School of Design, Minimaousse4.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento