Con l’approvazione del Milleproroghe da parte del Senato entrano in vigore le novità relative al modello 770. E i consulenti del lavoro esultano.
Dopo mesi di discussioni e lamentele, infatti, la scadenza per la presentazione del modello 770 al fisco da parte dei sostituti di imposta è passata dal 31 luglio al 31 maggio
2008.
Ma le novità del milleproroghe non finiscono qui.
Dal 1 giungo 2008, infatti, le cartelle, pena nullità, dovranno contenere il nome del responsabile del procedimento, ma quelle emesse prima di tale data che non contengano l’indicazione
del responsabile non saranno considerate nulle.
Chi versa in condizioni economiche obiettivamente difficili, inoltre, potrà pagare le somme iscritte al ruolo in forma rateale in 72 mesi (contro i 48 di prima), ma non potrà
beneficiare della sospensione di 12 mesi.
In merito all’applicabilità della Visco Sud, il Milleproroghe stabilisce che essa abbia effetto retroattivo e che i crediti d’imposta siano operativi per gli investimenti nelle aree
svantaggiate già dal 1 gennaio 2007.
Parallelamente è stato dato l’ok al bonus per le assunzioni nel Mezzogiorno ed è stato spostato al 30 settembre 2008 il termine per le procedure di regolarizzazione dei i
lavoratori in nero e per la stabilizzazione dei precari.