Via libera del Senato al cosiddetto decreto «Milleproroghe», il provvedimento contiene diverse misure a sostegno dei ceti deboli e delle aree del Paese più svantaggiate, tra
i punti essenziali della nuova legge, l’estensione della «Visco Sud», la proroga degli sfratti,lo stanziamento di nuovi fondi per il superamento del’emergenza rifiuti in Campania,
la previsioni di nuovi bonus per la rottamazione.

Approvato anche un ordine del giorno che prevede l’assegnazione dell’extragettito alla riduzione della pressione fiscale sui lavoratori dipendenti una volta conosciuti i dati della trimestrale
di cassa. A seguire, le principali misure del provvedimento.

Rottamazione autoveicoli e moto. Bonus di 700 euro e un anno di bollo gratis per le auto Euro 2 immatricolate prima del gennaio 2007. Le vetture acquistate dovranno essere euro
4 e 5 e rispondere a specifici requisiti.
Per le moto il bonus è di 300 euro per chi, nel 2008, lascia un vecchio motorino o una moto inquinante (fino a 400 cc di cilindrata) di categoria «Euro 0» in cambio di uno
più nuovo di categoria «Euro 3». Anche qui si prevede l’esenzione dal pagamento del bollo per un anno.

Blocco degli sfratti. Viene prorogato al 15 ottobre di quest’anno il blocco degli sfratti per le fasce disagiate.

Welfare. Chi è in possesso dei requisiti per il pensionamento di vecchiaia potrà restare al lavoro fino alla finestra di giugno.

«Visco-sud». Viene esteso al 2007 il credito d’imposta automatico alle imprese che realizzano investimenti nelle zone dell’obiettivo 1.

Abolizione tassa borsa. Viene abolita la tassa sui contratti di Borsa.

Missioni all’estero. Il finanziamento delle missioni internazionali è prorogato per l’anno 2008. Il provvediemnto rende inoltre permanente l’incremento di 10 milioni di
euro, introdotto lo scorso anno, del Fondo Unico di Amministrazione (FUA) delle aree funzionali del personale civile della Difesa.

Esenzione canone Rai per anziani. Gli ultrasettatacinquenni con redditi bassi – cioè fino a 516,46 euro per 13 mensilità – saranno esentati dal pagamento del
canone Rai.

Emergenza rifiuti in Campania. La legge stanzia 80 milioni di euro all’emergenza rifiuti e ammette il termodistruttore di Acerra al beneficio Cip6.

Università. Prorogata a tutto il 2008 la possibilità per le università di escludere alcuni incrementi retributivi per docenti e ricercatori dal tetto del
90% dei trasferimenti statali a valere sul fondo per il finanziamento ordinario. Per i ricercatori sono inoltre validi i bandi di concorso emanati dalle università entro la data di
entrata in vigore della legge di conversione.

Deficit sanitari regioni. L’obbligo di aumento delle addizionali Irpef e Irap per il 2007 per le Regioni non in grado di colmare il deficit sanitario sarà meno rigido.
Il fondo transitorio per le regioni in disavanzo è aumentato nel 2008 di 14 milioni di euro.

Cartelle mute. Le cartelle di pagamento senza l’indicazione del responsabile del procedimento «saranno nulle», ma solo a partire dal primo giugno 2008. Per quanto
riguarda invece i debitiFiscali,i contribuenti «in situazione di obiettiva difficoltà»potranno godere di 72 mesi di rateizzazione del pagamento.

Proroga precari Pa. Il termine previsto per la stabilizzazione dei precari della Pubblica amministrazione è prorogato al 30 giugno 2008.

Consob. La durata del mandato del presidente e dei membri della Commissione per la borsa, del Garante della privacy e dell’autorità per la Vigilanza sui contratti
pubblici viene allineata alle altre authority, cioè a sette anni.

Ammortizzatori sociali per Alitalia e Malpensa. Alitalia potrà usufruire della cassa integrazione per 48 mesi. Per Malpensa ci sono 120 milioni di euro: 80 milioni per
la cassa integrazione (per gli anni 2008-2009) e altri 40 per un fondo di continuità infrastrutturale finalizzato al mantenimento degli investimenti nell’area.

Banche Popolari. Chi detiene nelle banche popolari una partecipazione che, alla data del 31 dicembre 2007, superava il limite previsto dal Testo unico bancario dello 0,5% del
capitale sociale avrà due anni di tempo – e non più uno – dal momento della comunicazione dell’irregolarità, per disfarsi delle azioni in eccedenza.

Reversibilità assegni ex deportati. L’assegno vitalizio destinato agli ex deportai è reversibile ai familiari superstiti se hanno raggiunto il limite di
età pensionabile o, in alterativa, se riconosciuti invalidi a «proficuo lavoro». Restano in bilancio le somme non spese a fine anno a favore delle vittime del dovere e della
criminalità organizzata.

Banca del cordone ombelicale. Ci sarà tempo fino al 30 giugno per far nascere la banca per la conservazione delle cellule staminali dal sangue del cordone ombelicale.