Si è conclusa sabato scorso, a Vieste, la settimana premio per le dieci scuole finaliste del concorso ‘Mangia bene cresci meglio’, la campagna di sensibilizzazione sui temi
dell’alimentazione promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Sono stati proclamati gli studenti vincitori dei migliori annunci pubblicitari sui temi della consapevolezza alimentare e sulla varietà e la qualità del patrimonio agroalimentare
italiano.

Questi i vincitori dei premi e le motivazioni: La Scuola Media Statale Don Eustachio Montemurro di Gravina in Puglia (Bari), con ‘Morale della favola?’, ha vinto il premio per il miglior
backstage “Per aver realizzato – ha detto la giuria degli esperti – un video che documenta chiaramente il lavoro svolto, in modo originale, appassionato e divertente”; La Scuola Media Statale
Cocchi, Aosta di Todi (Perugia), grazie a ‘Con colore c’e’ gusto!’ ha vinto il premio per il miglior annuncio pubblicitario nella sezione ‘L’importanza della consapevolezza di una sana
alimentazione’, “Un ottimo e chiaro messaggio visivo – scrive la giuria degli esperti – idoneo a richiamare l’attenzione e la curiosità del lettore. Un concetto fresco e non scontato ma
significativo, una eccellente esecuzione”. La Scuola Media Statale per sordomuti Fabriani di Roma, con ‘L’Italia la strada della qualità’, ha vinto il premio per il miglior annuncio
pubblicitario, nella sezione ‘La varietà e la qualità dell’agroalimentare italiano’ “Per la grande sintesi visiva – si legge nella motivazione – per la capacità di
avvalersi di un linguaggio particolare raggiungendo l’obiettivo di comunicare a tutti, attraverso una riuscita integrazione di diversi codici di comunicazione”.

Nel congratularsi con i vincitori, Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro, ha sottolineato la vivacità delle adesioni e il raggiungimento degli
obiettivi dell’iniziativa: “Anche quest’anno – ha detto – ‘Mangia bene cresci meglio’ è stata un successo di partecipazione e di creatività ad indicare che tra i ragazzi, anche
grazie alle campagne di sensibilizzazione organizzate dal Mipaaf, è forte l’attenzione sui temi di una corretta e sana alimentazione. L’agroalimentare italiano – ha concluso – grazie
alla varietà dei suoi prodotti, alla qualità e allo stretto legame con i territori ci offre un paniere straordinario di scelte alimentari corrette, di cui è regina la dieta
mediterranea. I ragazzi hanno saputo tradurre questo in un linguaggio immediato, nuovo, autentico per invitare i coetanei e tutti quanti a seguire corretti stili di vita”.

www.politicheagricole.it