“Dobbiamo innovare pur nel solco della tradizione e, in questo caso, è un piacere avere inaugurato il nuovo Consiglio d’amministrazione dell’Inran frutto della riforma
che io stesso varai nel ’99. A tutto il CdA vanno i miei migliori auguri di buon lavoro”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro
intervenendo sull’ insediamento avvenuto, oggi, presso il Mipaaf del nuovo CdA dell’INRAN, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.

“L’agroalimentare è un settore che ha bisogno di continui aggiornamenti di prodotto e di processo se vuole competere – ha sottolineato il Ministro – ricerca e
innovazione tecnologica sono fondamentali per riuscire ad essere forti nel panorama globale”.

Il nuovo Cda dell’INRAN è formato da: dott. Francesco Emilio Borrelli, assessore all’agricoltura della Provincia di Napoli; avv. Oreste Campopiano e dott. Angelo Colombo,
designati dalla Conferenza Stato-Regioni; dott. Francesco Pugliese (direttore generale CONAD Italia) e presieduto dal nuovo Presidente Carlo Cannella, Direttore della Scuola di Specializzazione
di Scienza dell’Alimentazione dell’Università La Sapienza di Roma.

Il Ministro De Castro ha ribadito il ruolo fondamentale dell’Istituto: “l’Inran vuole essere punto di riferimento e cerniera tra il mondo della produzione e il mondo della
salute – ha aggiunto – per aiutare le imprese ad essere più forti e più competitive, giocando proprio sugli alti valori di qualità nutrizionale e salutistici del
nostro agroalimentare. Penso alla dieta mediterranea, all’olio extravergine di oliva, a tutto un patrimonio straordinario e a un sistema produttivo che si basa su caratteristiche non solo
organolettiche ma anche di qualità nutrizionale proprie della salvaguardia della salute e della prevenzione di patologie e di disagi fisici. E’ un patrimonio che è
importante far conoscere. Sono certo – ha concluso De Castro – che il nuovo Cda fornirà un contributo prezioso alla promozione dell’agroalimentare italiano”.

www.politicheagricole.it