Berna, 26 Giugno 2007 – Il Protocollo che modifica la Convenzione tra la Svizzera e la Gran Bretagna per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito è stato
firmato oggi a Londra. La modifica più importante della Convenzione dell’8 dicembre 1977 concerne lo sgravio completo dall’imposizione alla fonte dei dividendi versati a una
società che detiene una partecipazione determinante nella società distributrice dei dividendi o in una cassa pensioni. Inoltre, viene esteso lo scambio di informazioni.
Lo sgravio completo è concesso per i pagamenti di dividendi tra società a condizione che la società beneficiaria dei dividendi detenga almeno il 10 per cento del capitale
della società distributrice dei dividendi. Saranno inoltre esenti da imposta anche i dividendi versati a istituti di previdenza. Per tutti gli altri dividendi si applica come sinora,
nello Stato della fonte, l’aliquota residua del 15 per cento, vale a dire un’eventuale imposta alla fonte non può eccedere il 15 per cento dell’ammontare lordo dei dividendi.

In futuro sarà concessa l’assistenza amministrativa anche in caso di frode fiscale o di violazioni analoghe come pure per i casi che concernono le società holding. La nuova
disposizione in materia di assistenza amministrativa è pertanto paragonabile a quella recentemente convenuta con l’Austria e la Spagna.

Il Protocollo di revisione contiene inoltre nuovi provvedimenti per l’imposizione delle pensioni nonché per la deducibilità fiscale dei contributi alle assicurazioni sociali e
previdenziali. In futuro le prestazioni in capitale potranno essere tassate solo dallo Stato della fonte. Inoltre, i contributi alle assicurazioni sociali e previdenziali forniti in uno Stato
contraente sono deducibili a determinate condizioni nell’altro Stato contraente.

Prima della sua entrata in vigore il Protocollo deve essere approvato dalle istanze competenti dei due Paesi. Il Consiglio federale sottoporrà pertanto alle Camere federali il Protocollo
con il relativo messaggio.

www.news.admin.ch