La XX edizione pugliese di Calici di Stelle parte da Masseria Garrappa, a Monopoli.

In Puglia, Calici di Stelle si fa in quattro, con tre tappe che accompagneranno gli appassionati di vini alla serata classica della manifestazione organizzata dal Movimento Turismo del Vino, il 10 agosto, la notte di San Lorenzo. Il debutto di questo tributo in quattro puntate al grande vino pugliese, è sabato 4 agosto, presso una delle più affascinanti masserie gourmet della costa adriatica, Masseria Garrappa, a Monopoli.

Qui, alle ore 20.30 prenderà l’avvio la XX edizione pugliese di Calici di Stelle, con un ricco programma che accompagnerà i partecipanti in una indimenticabile notte di vino, musica e stelle.

Si comincia, ovviamente, con le 60 aziende socie del Movimento Turismo del Vino Puglia, protagoniste assolute della serata, che proporranno il meglio della loro produzione e, quindi, assicurando una rappresentanza dei principali territori vitivinicoli della regione. In degustazione, nelle isole d’assaggio, soltanto top wines del Consorzio la Puglia è Servita, con etichette pluripremiate, rinomate in tutto il mondo, e rarità di pregio, accompagnate dal racconto dei sommelier della Fondazione Italiana Sommelier Puglia.
Per chi vuole approfondire ulteriormente la conoscenza di alcuni dei più grandi vini della regione, il racconto continua nelle degustazioni guidate, sempre a cura della Fondazione sommelier, con quattro sessioni da 30 minuti, sui Rosati di Puglia e i grandi autoctoni come Nero di Troia, Negroamaro e Primitivo nelle sue diverse declinazioni.

In apertura di ogni sessione, anche la degustazione guidata di un extravergine, per imparare a conoscere e riconoscere le diverse cultivar del territorio, a cura di Buonaterra –Movimento Turismo dell’Olio Puglia.

Ad accompagnare le degustazioni di vino, per la prima volta ci saranno le preparazioni curate dal Consorzio La Puglia è Servita, con una postazione nell’area Evo & Food a cura di un cuoco proveniente da un altro territorio: a Monopoli sarà   – Torre a Mare. Inoltre, nell’isola degli Evo, a cura di Buonaterra, sarà possibile degustare e acquistare gli extravergine e i prodotti tipici di alcune eccellenze agroalimentari riconosciute della zona, come Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, Fratelli Santoro, Frisino, Sololio e della stessa Masseria Garrappa.

E, visto che Calici di Stelle è un evento che assicura delle belle esperienze, a Monopoli è stata programmata la “Cena di Calici di Stelle”, con grandi tavoli conviviali, musica e, ovviamente, la suggestiva atmosfera della Masseria Garrappa a fare da cornice all’incontro tra i Top Wines del Consorzio e la migliore gastronomia di Puglia, in un esclusivo menù solo su prenotazione.

Protagonista assoluto della proposta di questa prima tappa è l’Adriatico, con i suoi caratteristici profumi rivisitati attraverso la creatività di un duetto gastronomico inedito: i cuochi della Masseria Garrappa, Annamaria Tarantini e Daniele Lopriore che ospitano nella loro cucina, Giacinto Fanelli del Ristorante Biancofiore di Bari.

Accompagna la cena una ricca carta degli evo e dei vini, con degustazione riservata ai soli ospiti della cena di tutti i top wines e una selezione di bianchi e rosati, a cura della Fondazione Italiana Sommelier Puglia.

Per il quadretto culturale è previsto il Salotto del Libro, che a Monopoli, a cura di Eventi d’Autore, in collaborazione con la libreria Laterza di Bari, ospiterà Antonella Masi e Nino Ghiro che presenteranno il libro di Francesca Palumbo “La tua pelle che non c’è”, edito da BESA.

Accompagnerà la serata la musica dal vivo della Birbantband, che spostandosi attraverso le diverse aree della masseria farà ballare gli ospiti per tutta la notte.
Schede tecniche dei top wines, carte dei vini e degli evo, menù e programma completo di ogni serata sono sempre aggiornati sul sito mtvpuglia.it e anche attraverso la pratica App, insieme ai contatti e alla geolocalizzazione delle location, e ai link per le prenotazioni e la prevendita: un set di comodi strumenti, per avere Calici di Stelle sempre a portata di smartphone.

Calici di Stelle è anche un viaggio che dura tutto il giorno, con gli itinerari di visita a cura di Eventi d’Autore. In occasione della tappa del 4 agosto, le guide accompagneranno i visitatori alla scoperta del Parco Archeologico di Lama d’Antico, uno dei più suggestivi insediamenti rupestri della Puglia.

Gli altri tre appuntamenti di Calici di Stelle, sono programmati per lunedì 6 agosto a Corato, presso la “Locanda di Beatrice”; mercoledì 8 agosto a Manduria da “Vinilia Wine Resort”. Gran finale il 10 agosto, nella notte di San Lorenzo, a Supersano, presso la “Masseria Le Stanzie”.

Maggiori info su www.mtvpuglia.it o sui profili Facebook, Instagram e Twitter del Movimento Turismo del Vino Puglia.

Maria Michele Pizzillo
Newsfood.com

CALICI DI STELLE 2018:
LE CANTINE IN DEGUSTAZIONE

Agricole Vallone di Lecce; Alberto Longo, Lucera; Amastuola di Massafra; Antica masseria Jorche di Torricella; Apollonio di Monteroni di Lecce; Bonsegna di Nardò; Botromagno di Gravina in Puglia; Cantele di Guagnano; Cantina dei Fragni di Sammichele di Bari; Cantina di San Donaci; Cantine di Lizzano; Cantine Imperatore di Adelfia; Cantine Le Grotte di Apricena; Cantine San Giorgio di San Giorgio Ionico; Cantore di Castelforte di Manduria; Cardone di Locorotondo; Carvinea di Carovigno; Castel di Salve di Depressa di Tricase; Castello Monaci di Salice Salentino; Claudio Quarta di Guagnano; Conte Spagnoletti Zeuli di Andria; Coppi di Turi; Cosimo Taurino di Guagnano; Cupertinum di Copertino; D`Alfonso del Sordo di San Severo; De Falco di Novoli; Duca Carlo Guarini di Scorrano; Due Palme di Cellino San Marci; Felline di Manduria; Feudi di Guagnano; La Cantina di Andria; La Cantina di Ruvo di Puglia; Leone de Castris di Salice Salentino; Le Vigne di Sammarco di Cellino San Marco; Losacco Angela/Tagaro di Locorotondo; Marulli di Copertino; Masseria Altemura di Torre Santa Susanna; Masseria Faraona di Corato; Masseria Li Veli di Cellino San Marco; Masseria Surani Tommasi Family Estate di Manduria; Mazzone di Ruvo di Puglia; Merico di Otanto; Mocavero di Arnesano; Mottura di Tuglie; Ognissole di Canosa di Puglia; Palamà di Cutrofiano; Paolo Leo di San Donaci; Petrelli di Carmiano; Pietraventosa di Gioia del Colle; Produttori Vini di Manduria; Rivera di Andria; Santi Dimitri di Galatina; Schola Sarmenti di Nardò0 ;Teanum di San Severo; Tenuta Coppadoro di San Severo; Tor de Falchi di Minervino Murge; Tormaresca di San Pietro Vernotico; Torrevento di Corato; Trullo di Pezza di Torricella; Varvaglione di Leporano; Vetrere di Taranto; Villa Schinosa di Trani;