Moreno Cedroni

Moreno Cedroni

GROUPON LANCIA IL PROGETTO “ECCELLENZA ITALIANA”:
IL MEGLIO DELLA RISTORAZIONE ITALIANA A SOSTEGNO DI AIRC

Groupon devolverà 3 euro a favore della ricerca sul cancro per ogni coupon acquistato. Testimonial AIRC  Benedetta Parodi e Moreno Cedroni insieme a numerosi Chef Stellati come Ambasciatori

di Mascia Maluta

Groupon celebra il meglio del Food Made in Italy rinnovando la collaborazione con AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. La campagna, online su groupon.it dall’11 maggio al 7 giugno, ha l’obiettivo di raccogliere fondi grazie alle migliori offerte deal della Ristorazione Italiana; per ogni coupon acquistato dai clienti, Groupon devolverà 3 euro ad AIRC.

“Dopo il successo dell’ultima iniziativa che ci ha permesso di donare 50.000€ ad AIRC in soli 30 giorni, siamo molto felici di rinnovare questa partnership” – afferma Giuliomario Limongelli, CEO di Groupon – “Questi progetti sanno unire alla celebrazione dell’eccellenza italiana, un messaggio positivo di solidarietà e attenzione verso i corretti stili di vita che tutti noi dovremmo perseguire”.

Tra i Ristoratori impegnati nel progetto, si contano numerosi Chef Stellati, primo fra tutti il testimonial AIRC Moreno Cedroni, due stelle Michelin e protagonista di uno speciale contest: fra tutti coloro che faranno una donazione ad AIRC verrà, infatti, estratta una cena per due persone presso il suo esclusivo ristorante La Madonnina del Pescatore, sul lungomare di Senigallia.

Sette inoltre gli Ambassador stellati che partecipano al progetto con una vera e propria campagna su Groupon: Claudio Sadler – Sadler, Massimiliano Mascia – San Domenico, Walter Eynard – Walter Eynard Restaurant, Sandro e Maurizio Serva – La Trota, Raffaele Vitale – Casa del Nonno 13, Katia Maccari – I Salotti, Christian e Manuel Costardi – Christian e Manuel.

Madrina d’eccezione è Benedetta Parodi: “Il cibo e la cucina fanno parte del mio lavoro e della mia vita quotidiana. È per questo che partecipo con entusiasmo a Eccellenza Italiana progetto che sostiene il lavoro dei ricercatori AIRC e promuove i valori della sana alimentazione”.

L’iniziativa “Eccellenza Italiana” fa parte delle campagne di Groupon Community, il canale solidarietà di Groupon che sostiene le organizzazioni no profit italiane. In poco più di 3 anni di attività Groupon Italia, grazie al contributo dei suoi clienti e dei partner, ha raccolto più di 420 mila euro per progetti solidali e sociali.

Groupon (NASDAQ:GRPN) è il leader mondiale del commercio locale ed il luogo dove trovare qualunque cosa, ovunque ed in qualsiasi momento. Forte della sua dimensione internazionale, Groupon offre ai clienti in tutto il mondo le migliori esperienze a prezzi straordinari. Gli utenti possono scoprire tramite web o smartphone il meglio della propria città tramite Groupon Local, vacanze o weekend fuori città grazie a Groupon Viaggi ed infine un’accurata selezione di prodotti di ogni genere nella pagina Groupon Shopping.

Groupon ha rivoluzionato il modello di business delle piccole e medie imprese e le modalità di interazione fra gli esercenti commerciali e i propri clienti, fornendo loro prodotti tecnologici capaci di personalizzare la vendita ed incrementare il business. Per cercare le offerte o iscriversi a Groupon, visita www.groupon.it, per scaricare l’App, visita www.groupon.it/mobile. Per scoprire come funziona Groupon, visita http://works.groupon.it/

AIRC | Da 50 anni con coraggio, contro il cancro.

Nel 2015 l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro taglia il traguardo di mezzo secolo di attività: cinquant’anni di sostegno alla ricerca oncologica, per portare i risultati dal laboratorio al paziente. Quando nacque AIRC nel 1965 non si poteva parlare di cancro e l’idea di fare ricerca in questo ambito era considerata da alcuni una sfida, da molti una follia. Ma coraggio e non follia è stato ciò che ha guidato i soci fondatori. Dalla lunga presidenza di Guido Venosta AIRC è cresciuta: da associazione solo milanese a realtà presente in tutto il territorio nazionale con 17 comitati regionali. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 984 milioni di euro per progetti di ricerca condotti in laboratori di istituti, università e ospedali in tutta Italia; e oltre 39 milioni di euro per borse di formazione a giovani ricercatori(*). Il coraggio ancora oggi unisce tutti i protagonisti di AIRC: i 5000 ricercatori che svolgono con passione e impegno un lavoro senza certezze, i pazienti e le loro famiglie che si affidano alla ricerca per guardare al futuro con la speranza che il cancro diventi sempre più curabile, i volontari che dedicano il loro tempo alle iniziative dell’Associazione e i donatori che sostengono la ricerca con il loro contributo. Scopri la storia che, con coraggio, tutti insieme stiamo scrivendo da 50 anni su lanostrastoria.airc.it (*) dati attualizzati e aggiornati al 31 gennaio 2015

 Anna Villarini presenta Le Ricette della Salute
In occasione del lancio del progetto “Eccellenza Italiana”  Anna Villarini, Biologa e Nutrizionista Istituto Tumori di Milano presenta le nuove ricette per una cucina che fa bene alla salute

Orecchiette ai fiori di zucca e gamberetti
350 g di orecchiette
2 zucchine
250 g di gamberetti sgusciati
1 spicchio di aglio
2 scalogni
4-5 pomodori pachino
10-12 fiori di zucca
pepe
2 bustine di zafferano
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale marino integrale

Fate appassire lo scalogno affettato e lo spicchio di aglio nell’olio con un pochino di acqua. Aggiungete, dopo 5 minuti, le zucchine tagliate a fette sottili. Unite i gamberetti e rosolate il tutto a fuoco vivace per alcuni minuti. Aggiungete i pomodori pachino tagliati a metà, il sale, il pepe e lo zafferano e lasciate cuocere ancora qualche minuto a fuoco moderato. Alla fine mettete i fiori di zucca aperti. Fate cuocere le orecchiette al dente in abbondante acqua salata; quindi fatele saltare nel sugo e servite.

Caponata di carciofi
4 carciofi
1 cipolla
300 g di pomodori maturi
il succo di ½ limone
2 gambi di sedano
50 g di capperi sotto sale
80 g di olive verdi denocciolate
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
100 ml di aceto di vino bianco
sale marino integrale

Pulite i carciofi privandoli dei gambi, delle foglie più dure e delle punte; divideteli a metà, eliminate l’eventuale peluria interna, tagliateli a spicchi e immergeteli in acqua acidulata con il succo di limone.

Pulite il sedano e tagliatelo a pezzetti con le olive denocciolate; lavate accuratamente i capperi. Mette in una padella 3 cucchiai d’olio, i carciofi scolati e un pochino di acqua. Fate cuocere per 10 minuti; aggiungete un pizzico di sale.

Fate appassire in una padella a fuoco basso la cipolla sbucciata e tritata finemente con l’olio rimasto e un po’ di acqua. Unite i pomodori, i pezzetti di sedano, un pizzico di sale e fate cuocere 10-12 minuti. Aggiungete i capperi, l’aceto e continuate la cottura per 2 minuti.

Distribuite i carciofi su un piatto da portata, copriteli con la salsa preparata e fateli raffreddare prima di servire.

 

Mascia Maluta
Newsfood.com