Roma, 31 Luglio 2007 – “Un artista che ha saputo guardare il mondo da una prospettiva del tutto originale, un grande regista e un autore unico nel panorama mondiale che ha dato al cinema
un contributo determinante in anni di grande vitalità e fermento culturale” – ha detto il presidente Marrazzo appresa la notizia della scomparsa di Michelangelo Antonioni.

“Con Antonioni se ne va quel pezzo di storia del cinema che ha fatto della riflessione esistenziale e della ricerca sull’incomunicabilità tra gli esseri umani la sua cifra
caratteristica. Opere d’arte come Blow-Up, Zabriskie point, Deserto rosso o Professione reporter resisteranno al tempo e alle mode per testimoniare la grandezza di questo maestro indiscusso. A
nome di tutta la comunità regionale del Lazio – ha concluso Marrazzo – esprimo alla moglie Enrica tutta la mia vicinanza in questo momento di grande sofferenza”.

www.regione.lazio.it