Napolitano ferma l'iter per la grazia a Contrada

Il capo dello Stato con una lettera inviata al ministro della Giustizia ha revocato l’avvio dell’iter per l’eventuale concessione della grazia a Bruno Contrada, condannato a 10 anni per
concorso esterno in associazione mafiosa.

Lo ha annunciato Giuseppe Lipera, legale dell’ex numero due del Sisde rendendo noto il contenuto di una telefonata ricevuta da Loris d’Ambrosio, consigliere per gli affari di Giustizia del
Quirinale.«Non ho mai chiesto la grazia – ha ribadito Lipera – ma ho sollecitato il presidente della Rrepubblica ad avviare un procedimento di sua iniziativa».

Leggi Anche
Scrivi un commento