Nasce CARPANO DRY: Fratelli Branca presenta la nuova eccellenza del Vermut italiano

Nasce CARPANO DRY: Fratelli Branca presenta la nuova eccellenza del Vermut italiano

Fratelli Branca Distillerie, affermata realtà imprenditoriale italiana operante nel settore spirits, fondata oltre 168 anni fa a Milano, da sempre di proprietà della famiglia Branca e oggi sotto la guida di Niccolò Branca, presenta Carpano Dry, la nuova eccellenza di Casa Carpano.

Il Vermut Carpano ha una lunghissima storia, fatta di tradizione e artigianalità, unita all’innovazione tecnologica  che grazie anche all’acquisizione del marchio da parte di Fratelli Branca, ha saputo mantenere e consolidare nel corso del tempo.

Carpano Dry

Carpano Dry

Tutto iniziò nel 1786 a Torino, quando Antonio Benedetto Carpano, dopo un periodo di studi da erborista , inventa la formula che miscelando erbe e spezie con il vino moscato da origine al primo vermut italiano. La sua bottega situata di fronte a Palazzo Reale ne invia una cesta da provare al re Vittorio Amedeo III. Apprezzatissimo dal sovrano che lo adotta tra i consumi della famiglia reale il vermut ha un immediato successo e la bottega Carpano diventa un punto d’attrazione nella città.

Nel 1820 Giuseppe Bernardino Carpano, nipote di Antonio, fonda la “Fabbrica di Liquori e Vermut Giuseppe Crapano” , la fama si espande e il bicchiere di Carpano diventa l’aperitivo per eccellenza e la bevanda preferita di Torino.Passano gli anni e il successo del vermut Carpano cresce, apprezzato da importanti personaggi della storia come il conte Cavour, Massimo D’Azeglio, Giuseppe Verdi, Arrigo Boito e tanti altri.

L’azienda si espande e diventa industria, passa di mano in mano a diversi proprietari illustri fino al 1982 quando la Fratelli Branca Distillerie ne inizia l’acquisizione completata definitivamente nel 2001, con il trasferimento delle attività produttive nella sede milanese di via Resegone. Con questa acquisizione l’azienda milanese ha incrementato il proprio portafoglio prodotti in linea con l’eccellenza e la qualità che da sempre la caratterizzano, fedele al motto “Novare Serbando”, ovvero cercare la strada dell’innovazione senza perdere di vista il passato e la propria tradizione.

Così nasce oggi Carpano Dry, fedele all’antica ricetta arricchita dall’esperienza delle Distillerie Branca nella selezione e nell’utilizzo delle materie prime, rispettando i valori della tradizione attraverso l’innovazione, con il contributo del pluripremiato campione dei Sommelier, Luca Gardini. Composto da una base di vino bianco secco, rafforzato con alcool, addolcito da zucchero e rinvigorito con un selezionato infuso di piante officinali e spezie, il Vermut Carpano ha una ricetta originale rimasta invariata.

La leggenda vuole che sin dalla nascita alla preparazione della formula di Carpano abbiamo sempre collaborato tre persone, ognuna delle quali conosceva la propria parte di formula ma era all’oscuro delle altre due. Questo ha permesso di tramandare il segreto della formula Carpano per oltre tre secoli.

Carpano Dry è caratterizzato da un gusto secco, grazie a un contenuto di zuccheri inferiore alle altre tipologie e per una selezione di pregiati vini italiani, che permette al prodotto di mantenere a lungo le proprietà organolettiche. Gli ingredienti caratteristici sono l’Assenzio, coltivato nelle zone incontaminate di montagna italiane, e il Dittamo Cretico, pianta erbacea dell’isola greca di Creta, dal gusto sapido e da una forte mineralità.

Questo nuovo prodotto completa la gamma Carpano e oltre alla possibilità di essere apprezzato liscio si adatta all’utilizzo di cocktail innovativi, come l’”Italian Dry Cocktail” creato da Luca Gardini, realizzato con rosmarino, olive verdi e limone, ingredienti che riflettono l’italianità del prodotto e un sapore di freschezza mediterranea. Realizzato per far conoscere l’eccellenza del “fare italiano” Carpano Dry si inserisce nella tradizione ultracentenaria delle Distillerie Branca, da sempre impegnate a portare il valore della qualità italiana nel mondo.

Mascia Maluta
Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply