L’osservatorio, specificatamente rivolto al confezionamento del fresco alimentare, vuole essere un polo di riferimento e di aggiornamento costante per la GDO nonché una via di
comunicazione privilegiata tra i soggetti della GDO e i loro fornitori.

É un progetto nato in stretta collaborazione con il GSICA (Gruppo Scientifico Italiano di Confezionamento Alimentare) e promosso da 4 aziende leader nel settore del
confezionamento alimentare (aziende: Bizerba S.p.A., Gruppo Fabbri S.p.A., PBI Dansensor Italia S.r.l., Sirap Gema S.p.A.).

Lo scopo è quello di sostenere la ricerca e l’innovazione nel campo del fresco alimentare, garantendo a tutte le industrie della grande distribuzione organizzata la possibilità di
rafforzare il proprio legame con la clientela e di anticiparne le esigenze.

Perché il fresco alimentare: L’osservatorio ha deciso di focalizzarsi su questo settore in quanto l’alta deperibilità dei prodotti e le difficoltà legate alla
realizzazione di un confezionamento di eccellenza rappresentano da sempre un punto cruciale per il sistema distributivo. Il fresco alimentare inoltre rappresenta un’ottima opportunità di
crescita per le aziende della GDO, prestandosi a spunti di differenziazione e a forti innovazioni. Da non tralasciare, infine, il fatto che un numero sempre maggiore di clienti si orienta verso
questo tipo di prodotti.

La missione dell’osservatorio è quella di intraprendere azioni, ricerche, indagini e progetti legati al confezionamento del fresco alimentare.

La prima azione dell’osservatorio sarà un progetto di consensus management che verrà sviluppato tramite il metodo Delphi.

Metodo Delphi è uno strumento che consente di prendere decisioni di gruppo in condizioni di incertezza. Verrà contattato un gruppo di esperti del settore, molto
qualificati,
i quali saranno chiamati ad esprimere le proprie opinioni in riferimento all’argomento oggetto dell’indagine.

Lo scopo del metodo è quello di combinare l’opinione di esperti facilitando lo scambio di idee ma permettendo ad ogni partecipante di avere un egual peso decisionale. I questionari
saranno anonimi quindi ognuno potrà esprimere liberamente le proprie idee. Il metodo è inoltre comodo e veloce, può essere compilato via email e assicura dei buoni
risultati.

I partecipanti a questa indagine potranno disporre di informazioni utili per migliorare le problematiche del fresco alimentare, la possibilità di scambiare opinioni con altri esperti del
settore, la possibilità di promuovere nuove idee e risolvere le problematiche comuni.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito internet che è stato creato:

www.pro-observatory.com

Informazioni per il redattore:

GSICA (Gruppo Scientifico Italiano di Confezionamento Alimentare):

La storia

Il Gruppo nasce nel 1999 su iniziativa di alcuni ricercatori, sia pubblici che privati. Dedica, da subito, particolare attenzione all’aggiornamento professionale. I convegni organizzati
nell’ambito di importanti eventi del settore, riscuotono un grande successo a testimonianza della forte esigenza da parte di tutti i personaggi del mondo dell’imballaggio alimentare di
rafforzare i contatti. Gli obiettivi che persegue sono quelli di creare un’utile e positiva aggregazione tra chi affronta problemi scientifici nel campo del food-packaging; di contribuire al
progresso delle conoscenze in questa specialistica area di ricerca applicata; di favorire la crescita e la diffusione di una cultura scientifica di packaging; di rappresentare in modo
qualificato la ricerca italiana in ambito internazionale. Una filosofia in cui non stenta a riconoscersi Artek che, tramite i suoi prodotti e i suoi servizi di comunicazione, dedica
un’attenzione esclusiva al food packaging.

L’Associazione

Dall’incontro tra il GSICA e Artek nasce l’idea di costituire l’Associazione GSICA. Un passo obbligato per un Gruppo che fino ad oggi ha dato prova di grande impegno e dedizione. L’Associazione
nasce infatti dall’intento di ampliare il raggio di azione delle proprie iniziative e di ottimizzare al meglio le risorse. Un modo come un altro per imprimere ancor più’ concretamente le
proprie orme nel mondo fermi restando gli scopi e l’essenza del Gruppo.

Il consiglio direttivo

Fanno parte del consiglio direttivo esperti di rilevanza nazionale del settore del confezionamento alimentare facenti parte sia del mondo accademico sia delle principali realtà
produttive.