Negli USA la banca centrale taglia ancora i tassi

Lo spettro della recessione negli Stati Uniti ha spinto la Federal Reserve ad abbassare nuovamente i tassi d’interesse di mezzo punto percentuale. Adesso il tasso di riferimento è al 3
per cento. Quello di ieri è il quinto taglio effettuato dalla Banca centrale statunitense nel giro di quattro mesi.

Negli Stati Uniti la macchina economica arranca: lo 0,6 per cento di crescita del Pil nel quarto trimestre del 2007 è un dato ben al di sotto delle attese. Il presidente George Bush, che
non vuole si usi la parola «recessione», si dice fiducioso che l’economia statunitense si riprenderà presto.

Leggi Anche
Scrivi un commento