AREZZO – Sono la forma di disagio psicologico più diffusa nella popolazione tra i 15 e i 25 anni, e comportano l’alterazione del rapporto con il cibo e un’intollerabile insoddisfazione
per le forme del proprio corpo. Si tratta dei disordini alimentari, anoressia e bulimia, fenomeni in forte aumento, soprattutto tra le donne, anche se un numero sempre crescente di uomini ne
è colpito. Spesso se ne parla senza conoscerne il vero significato, riducendo tutto all’errato binomio ‘anoressia uguale magrezza, bulimia uguale obesità’. Per comprendere meglio
i disturbi del comportamento alimentare, dal 10 al 14 aprile nei mercati settimanali di varie città aretine sarà allestito uno spazio informativo. L’iniziativa, organizzata da
Provincia di Arezzo, Asl 8 e Associazione L’equilibrista, in collaborazione i Comuni e con le Associazioni Misericordie, sarà presente martedì 10 aprile a Stia, mercoledì
11 aprile a Monte San Savino, giovedì 12 aprile contemporaneamente a Bibbiena, Montevarchi e Camucia, per continuare poi venerdì 13 aprile a Castiglion Fiorentino e concludersi
sabato 14 aprile nei mercati di Arezzo, S. Giovanni Valdarno e Sansepolcro. Nei punti informativi e di sensibilizzazione su questa tematica, saranno distribuite le bottiglie d’olio offerte da
Eurospar, sponsor dell’iniziativa. Per informazioni contattare Anna Maria Pellegrini, presidente dell’Associazione L’equilibrista – [email protected] tel. 3294967963 (pomeriggio).

www.arezzoweb.it