Nicola Batavia, chef olimpico a Londra 2012

Nicola Batavia, chef olimpico a Londra 2012

Lo chef di origini lucane ma di cuore e residenza torinese (suo è il Ristorante Birichin aperto nel 1994) sarà infatti per la terza volta consecutiva chef olimpico della Nike
Vip House
. Dopo Torino 2006 e Beijing 2008 a luglio animerà con la sua cucina mediterranea le Olimpiadi di Londra 2012 all’interno della BMA House.

Chef eclettico e originale Nicola Batavia negli anni ha meritato e poi rifiutato la Stella Michelin. Poco amante della routine, nella città della Mole studia, sperimenta, crea e
poi esporta le sue competenze e conoscenze anche all’estero dove ama parlare e far parlare del Made in Italy. Lo ha fatto in Qatar dove, nella più importante università islamica,
ha tenuto una lezione teorico sociale sulla cultura della tavola ad un pubblico di studentesse in burka, ma anche in Cina, in Thailandia, in Corea del Sud, in Marocco, a Londra dove nel 2011 ha
aperto un angolo di Piemonte e di Italia: Casa Batavia.

La sua cucina viaggia in una fusion esclusivamente italiana, tra piatti super tradizionali piemontesi e ricerche di ingredienti introvabili tra il nord ed il sud del paese. Ama i profumi del
Mediterraneo e ne fa uso consueto nei piatti che prepara.

“La cucina per me è arte – spiega Nicola Batavia – devo seguire il suo filo conduttore, quello della terra da cui provengo, delle tradizioni come quella di fare il pane che ho imparato
da mia mamma Maria. Scoprire i sapori, inventare il modo di usarli non è solo arte per me, è gioia, e se è vero, come diceva Confucio, che bisogna trovare un lavoro che si
ama per non dover lavorare nemmeno un giorno della propria vita beh, posso dire che io non lavoro mai”.

Ed è proprio pensando alle tradizioni e alle tipicità italiane che Nicola Batavia cucinerà per atleti ed ospiti rendendo ancora una volta il Made in Italy la bandiera
simbolo della qualità, della salute e del benessere nello sport ma anche nella vita di tutti i giorni.

Diecimila i coperti previsti per una media di 500 pasti al giorno: buffet, coffee break, open bar, cene private. Questo il grande spettacolo coordinato da Nicola Batavia che andrà in
onda sul palco olimpico dove formaggi, pasta, verdure, carne, dolci, pizza e focaccia saranno gli indiscussi protagonisti.

Oltre al Birichin di Torino e a Casa Batavia a Londra, Nicola Batavia gestisce anche La Kava di Bergeggi (Sv) e negli anni ha aperto numerosi locali tra cui, a Casablanca, La Scuderia.

www.birichin.it

Redazione Newsfood.com+WebTv

Related Posts
Leave a reply