Nomi illustri nella lista del Liechtenstein

Imprenditori, commercialisti, avvocati, politici, professori universitari, gente di spettacolo, sono oltre 400 gli italiani presenti nella lista di oltre 1400 nomi che hanno depositato soldi
presso una Banca del Liechtenstein, secondo riporta oggi il Corriere della Sera.

Tra loro ci sono nomi noti della storia economica del paese come l’europarlamentare Vito Bonsignore, protagonista delle scalate bancarie dei cosiddetti «furbetti del quartierino».

A suo nome ci sarebbe un conto di 5 milioni di euro mentre il forzista Luigi
Grillo nega il suo coinvolgimento e sostiene di aver comprato, con le centinaia di euro che risultano a suo nome, un podere in Liguria da un imprenditore del Liechtenstein. E poi risulterebbero
centinaia di milioni di euro depositati da due gruppi farmaceutici. La procura antimafia non esclude l’ipotesi di riciclaggio.

Related Posts
Leave a reply