Nord Iraq: Il WFP porta il cibo nella città assediata da oltre due anni

Nord Iraq: Il WFP porta il cibo nella città assediata da oltre due anni

BAGDHAD – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) ha distribuito cibo di cui si aveva disperato bisogno ad oltre 30.000 persone a Qayyarah e dintorni, nel nord Iraq, a 60 chilometri da Mosul. La città è stata assediata ed inaccessibile per oltre due anni.

Attraverso i partner locali Muslim Aid e Women Empowerment Organization, il WFP ha distribuito razioni alimentari d’emergenza di alimenti pronti all’uso come datteri, fagioli e cibo in scatola per rispondere ai bisogni immediati delle famiglie. La settimana scorsa sono state distribuite, inoltre, razioni alimentari mensili composte da riso, lenticchie, farina, bulgur, fagioli e olio vegetale.

Queste razioni forniranno cibo sufficiente ad oltre 30.000 persone per un mese. Il WFP ha anche distribuito cibo ad oltre 2.000 sfollati che vivono nei campi o presso delle famiglie ospitanti nei dintorni di Qayyarah.

“La popolazione di Qayyarah ha vissuto sotto assedio per due anni, soffrendo la fame estrema con scarso accesso a rifornimenti alimentari. Raggiungerli con assistenza alimentare salvavita è stato un passo avanti decisamente positivo”, ha detto Sally Haydock, Direttrice WFP in Iraq. “Grazie ad un generoso contributo del governo della Germania, il WFP può fornire ulteriore assistenza alimentare alle famiglie sfollate dall’area intorno a Mosul”.

La scorsa settimana, il WFP e i suoi partner umanitari, in una verifica della situazione umanitaria a Qayyarah, hanno riscontrato che tutte le persone rimaste nella città hanno urgente bisogno di cibo e di altri soccorsi umanitari. I negozi sono stati tutti distrutti o chiusi e le scorte di cibo sono pericolosamente scarse, con persone sopravvissute solo con la farina del recente raccolto.

La città si trova in una situazione disperata. Dai campi petroliferi intorno alla città, in fiamme a causa dei combattimenti delle recenti settimane, sale del fumo nero, mentre rimane quasi impossibile l’accesso ad acqua potabile, all’elettricità e ai servizi medici.

Negli ultimi due anni la popolazione di Qayyarah è fuggita nei campi di Erbil, Kirkuk e Salah al-Din, dove ricevono regolare assistenza alimentare attraverso i partner del WFP. Oltre 3 milioni di iracheni sono sfollati a causa del conflitto nel paese da metà giugno 2014. In risposta, il WFP ha fornito assistenza alimentare ad oltre 1 milione di sfollati vulnerabili iracheni in tutti i 18 governatorati del paese.

Il WFP è interamente finanziato su base volontaria e conta sul sostegno dei governi, delle aziende e degli individui per fornire assistenza alimentare agli sfollati iracheni. Il WFP sta ampliando la sua assistenza in Iraq a sostegno delle famiglie recentemente sfollate dall’area di Mosul, grazie ad un contributo del governo tedesco di 27,9 milioni di dollari. Per continuare ad assistere famiglie sfollate in Iraq fino alla fine dell’anno, il WFP ha bisogno urgentemente di 106 milioni di dollari.

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria che combatte la fame nel mondo fornendo assistenza alimentare in situazioni di emergenza e lavorando con le comunità per migliorare la nutrizione e costruire la resilienza. Ogni anno, il WFP assiste una media di 80 milioni di persone in circa 80 paesi.

Visita il sito web in italiano: www.wfp.org/it, seguici su Twitter: @WFP_IT , Facebook:  World Food Programme

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento