Notte al Museo: Il castello di Barolo apre le porte ai bambini

Notte al Museo: Il castello di Barolo apre le porte ai bambini

E’ una delle iniziative del WiMu più riuscite: sabato 12 maggio torna la Notte al Museo. Il castello Falletti di Barolo apre nuovamente le sue porte per i bambini che
vogliono vivere la magica esperienza di dormire tra le grandi sale e l’avveniristico allestimento museale opera dell’architetto svizzero François Confino. Un intero castello – e un museo
– aperto di notte soltanto per loro e senza genitori al seguito.

Le prime edizioni della fortunata iniziativa hanno avuto largo consenso, con decine di bambini che si sono svegliati la mattina al castello dopo una serata trascorsa tra avventurosi racconti,
visite speciali e giochi. Un’attività consolidata nei musei di tutta Europa, che avvicina i più giovani alla cultura con un’esperienza unica e originale, che non dimenticheranno
mai.

La Notte al Museo, proposta dalla Barolo & Castles Foundation e dal Museo del Vino, è solo uno dei tanti modi per i bambini per scoprire il WiMu (anche se forse è il
più originale e divertente). Il Museo del Vino accoglie tutto l’anno le famiglie con bimbi con numerose iniziative, che vanno dalla visita speciale dell’Esploramuseo alle giornate
programmate con la principessa Uvetta.

LA NOTTE AL MUSEO
PROGRAMMA DELLA SERATA

I bambini verranno accolti entro le 21.00 nella sala della didattica, a fianco della biglietteria, e sarà consegnato loro un badge di riconoscimento con il proprio nome. Da questo
momento comincia l’avventura.

Prima, breve passeggiata lungo il perimetro del castello e fra le antiche case che sorgono ai suoi piedi, per prendere confidenza con questo grande e imponente edificio. Poi, oltre l’imbrunire,
l’ingresso nel castello, sede del Museo del Vino. 

Con l’ausilio delle sole torce a batteria, il gruppo raggiungerà la sala della storia, dove una lunga illustrazione “a fumetti” li introdurrà alla millenaria storia di questa
bevanda speciale: sarà un gioco emozionante scoprire insieme agli animatori, e fra i fasci di luce delle pile, i momenti più noti della storia dell’uomo e il suo legame con il
vino. Altrettanto divertente sarà individuare, fra le numerose decorazioni di una delle sale storiche più belle, lo stemma dei marchesi Falletti, per vivere un’avventura da veri
esploratori.

Arriverà quindi il momento di “accendere” il museo, per cominciare a conoscerlo davvero: tutti al piano terra, davanti al pannello computerizzato che controlla l’accensione degli
allestimenti e gli apparati multimediali degli ambienti. 

Svegliato il castello, i bambini visiteranno tutti gli ambienti accompagnati da guide speciali che conoscono tutti i segreti del castello e che li condurranno, con le modalità del gioco
e della caccia al tesoro, alla scoperta degli spazi, raccontando e proponendo giochi, sorprese, laboratori didattici a piccoli gruppi e letture fino all’ora della nanna, ognuno nel proprio
sacco a pelo, tutti insieme in una delle sale.

INFORMAZIONI UTILI PER LA NOTTE AL MUSEO

  • l’iniziativa è riservata ai bambini dai 6 agli 11 anni
  • per partecipare occorre prenotare entro e non oltre mercoledì 9 maggio
  • l’iniziativa potrebbe subire variazioni se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti
  • i bambini dovranno arrivare al museo dopo aver effettuato in modo autonomo la cena
  • il costo è di 60 euro a bambino e comprende le attività ludico-didattiche della serata, il pernottamento in una delle sale del museo, la colazione del mattino successivo

Ogni bambino partecipante dovrà portare con sé il proprio sacco a pelo, una torcia a pile, il necessario per trascorrere la notte e per l’igiene personale (pigiama, spazzolino,
dentifricio e altro materiale utile). Dovrà avere un abbigliamento comodo, voglia di divertirsi con tanti nuovi amici, e un pizzico di spirito di avventura!

IL PACCHETTO DI VIAGGIO

In occasione dell’iniziativa del WiMu “Notte al Museo”, è stato predisposto un pacchetto di viaggio per permettere di partecipare anche alle famiglie provenienti da fuori area, che
potranno così trascorrere un week-end primaverile in Langa coinvolgendo i bambini in un’avventura tutta nuova.

Una due giorni per famiglie, con il primo giorno impegnato al mattino in una passeggiata nel centro storico della città di Alba, con degustazione di prodotti tipici a base di tartufo,
presso una bottega tipica. Nel pomeriggio passeggiata in compagnia del trifulau (il cercatore di tartufi) e del suo inseparabile e simpatico amico a quattro zampe. La sera cena tipica per tutta
la famiglia, prima di accompagnare i bimbi al WiMu per la Notte al Museo.

Il secondo giorno degustazione di una cantina di Barolo, visita al curioso Museo dei Cavatappi e scoperta del Museo del Vino anche per i genitori.

Quota adulti Euro 119,00 a persona. I bambini (6-11 anni) che partecipano alla Notte al Museo pagano solo la partecipazione all’iniziativa.

Info, quotazioni e prenotazioni:

I Cannubi Tour Operator: tel. 0173.220943 oppure [email protected]

www.wimubarolo.it

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento