Con una circolare del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali concernente modifiche alle disposizioni applicative della circolare ministeriale del 4 agosto 2006, è
stato sospeso, in attesa di nuove disposizioni in materia, l’obbligo per i “fabbricanti” di fertilizzanti di adottare il “registro sull’origine dei
fertilizzanti”.

Si ricorda, a tal proposito, che devono essere considerati “fabbricanti” solo coloro che producono fertilizzanti destinati ad essere immessi sul mercato.

Nell’ambito di questo contesto normativo e alla luce della direttiva comunitaria in materia, si può senz’altro sostenere l’esclusione dalla definizione di fabbricante
di tutte le imprese agricole che producono e utilizzano in azienda effluenti zootecnici nel rispetto dei criteri e delle norme tecniche previste dal Decreto 209/06 (utilizzazione agronomica
degli effluenti zootecnici).

www.cia.it