Novità Yogurt BIO Alce Nero con Latte Fieno di montagna by Mila

Novità Yogurt BIO Alce Nero con Latte Fieno di montagna by Mila

Vedi altri articoli e video Latte Fieno Bio Alce Nero/MILA

 

Cascina Cuccagna, Milano 6 febbraio 2018

Con la schiettezza e la chiarezza che lo caratterizza, Lucio Cavazzoni, racconta perché un’azienda come Alce Nero, nata per valorizzare le pratiche agricole biologiche (all’inizio l’allevamento delle api e la produzione del miele), ha deciso di proporre il primo yogurt biologico ottenuto da latte fieno.

E, sottolinea il presidente di Alce Nero, che “trattasi di un percorso di ricerca e condivisione che inizia con una storica cooperativa altoatesina, Mila, specializzata nella produzione di latte e derivati.

Il perché della scelta è tutta nella decisione del management di Mila di cogliere le opportunità che dal marzo scorso offre il riconoscimento, da parte dell’’Unione Europea, della denominazione latte fieno come «specialità tradizionale garantita» e, visto che in Alto Adige è una pratica molto diffusa, hanno pensato di selezionare un primo numero di allevatori, 40 su 2.600 associati alla cooperativa Mila, decisi ad impegnarsi nella produzione di latte fieno biologico.

Lucio CavazzoniPresidenteAlceNero

Lucio Cavazzoni Presidente AlceNero

Una scelta coraggiosa che, adesso, insieme al marchio del biologico bolognese che quest’anno compie 40 anni, a Mila pensano di incrementare la produzione di latte fieno che come sottolinea il presidente dell’azienda altoatesina, Joachim Reinalter, fa anche bene al terreno.

 

 

 

E non poteva essere diversamente, perché, aggiunge Cavazzoni “quando abbiamo deciso di puntare sulla valorizzazione del lavoro e dell’impegno di piccoli allevatori che hanno scelto di salvaguardare pratiche di allevamento che fanno riferimento al modello tradizionale, abbiamo voluto vedere di persona come questi contadini rispettano l’ambiente, come trattano gli animali. Una esperienza che consiglio a tutti di fare, per farsi un’idea di cosa scegliere quando ci si trova di fronte ad una grande e variegata proposta di alimenti”.

Entrando nei particolari – così come è stato fatto a Milano durante la presentazione del primo yogurt biologico con latte fieno, oltre a Cavazzoni e Reinalter, anche l’amministratore delegato di Alce Nero Massimo Monti, il responsabile soci di Mila, Reinhard Schuster, la nutrizionista Renata Alleva e il presidente della società italiana di buiatria, Alessandro Fantini -, per la produzione di latte fieno il modello tradizionale di allevamento prevede che agli animali non vengano somministrati alimenti fermentati (insilati) e che la loro alimentazione sia costituita principalmente da erba fresca o essiccata a seconda delle stagioni.

In primavera ed in estate, infatti, le vacche sono libere di pascolare e mangiano l’erba fresca dei prati di montagna; nel periodo invernale, quando le temperature si irrigidiscono e le vacche restano in stalla, sono alimentate prevalentemente con il fieno. Nel rispetto del disciplinare di produzione del “latte fieno”, si riduce la quantità di mangimi a favore del fieno; è vietato l’uso di OGM (per il biologico) e di alimenti fermentati (detti insilati).

Gli allevamenti che assicurano il latte per la produzione dello yogurt biologico Alce Nero-Mila, sono attivi in particolare in Val Venosta, Val Sarentino e Val Pusteria, con vacche da latte che seguono una dieta costituita per il 75% da foraggio fresco a base di fieno e fiori di campo, una percentuale, questa, maggiore rispetto alla quota del 60% consigliata negli allevamenti biologici.

Così, lo yogurt biologico da latte fieno aggiunge un tassello importante alla gamma di prodotti freschi firmati Alce Nero e risponde alla necessità del gruppo bolognese di crescere e diversificare l’offerta. Tant’è che Monti sottolinea che “L’introduzione sul mercato di un nuovo prodotto è sempre il risultato di una riflessione a lungo termine, in special modo se prendiamo in considerazione un mercato affollato come quello dello yogurt. Mi piace innanzitutto sottolineare che il nostro yogurt è il punto di arrivo di un progetto che ha inizio con la salvaguardia dell’ambiente: quello dell’alpeggio, ad opera di allevatori “contadini” impegnati nella difesa di un modello agricolo e produttivo che preserva la salute della terra e dell’uomo. Il nuovo yogurt da latte fieno è dunque il risultato di un lavoro di condivisione non solo con un importante partner strategico come Mila ma anche con gli allevatori che sono in primo luogo contadini, se si considera la preziosa attività di presidio e salvaguardia del territorio montano e dei pascoli alpini, che essi svolgono”.

Si tratta, comunque, di un progetto di collaborazione a lungo termine che, oltretutto, aggiunge Reinalter, “promuove un modello imprenditoriale evoluto che fa leva sulla forza produttiva di aziende storiche leader nei propri settori di attività, nel rispetto della missione e dei reciproci valori, coniugando qualità con varietà di assortimento e gusto, con la garanzia della certificazione biologica.

Ogni passaggio della filiera che controlliamo è alla base di un prodotto realizzato con esperienza e rigore ed è per noi motivo di orgoglio tutelare e sostenere insieme ad Alce Nero una modalità di allevamento che si tramanda da generazioni a garanzia dello straordinario paesaggio alpino, nonché del sapore intenso del latte che viene prodotto. Quella del latte fieno bio è una grande sfida. Immaginare una riconversione su scala globale è complesso. Valorizzare la produzione di latte fieno biologico a livello territoriale è un progetto che ha una forte connotazione etica, destinato a dare nuova motivazione e impulso ai piccoli allevatori delle nostre montagne.”

Quattro le varietà di yogurt firmate Alce Nero con latte fieno biologico: bianco intero, intero al mirtillo, intero alla banana e intero al caffè (bianco intero disponibile anche nel formato 400gr). Come di consueto, tutte le caratteristiche del prodotto e le informazioni che valorizzano il latte fieno e il metodo di allevamento e produzione sono ampiamente descritte nelle etichette narranti che accompagnano ogni confezione e che rappresentano una caratteristica apprezzata del packaging ideato per informare ma anche per aggiungere valore e significato all’ampia gamma di prodotti buoni e sani a marchio Alce Nero.

 

Company Profile Alce Nero

Company Profile Mila

 

Michele Pizzillo
Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply