Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, con circolare del 13 dicembre 2006, ha reso note le modalità di rilascio del nullaosta al lavoro subordinato per i lavoratori
extracomunitari del settore dello spettacolo.

La circolare riduce le incombenze a carico dell’utente e specifica che il Ministero è competente al rilascio dei documenti, con l’eccezione della Regione Sicilia.

Il Ministero rilascia l’autorizzazione al lavoro prima dell’ingresso del lavoratore in Italia, ma solo dopo aver ricevuto il nullaosta provvisorio dell’Autorità di pubblica Sicurezza e
accertamento dell’ENPALS e dopo la valutazione del Dipartimento dello Spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Al rilascio dell’autorizzazione al lavoro fa seguito la concessione del visto d’ingresso per il cittadino extracomunitario.

Se, invece, il lavoratore è impiegato per periodi non superiori a 3 mesi, è possibile chiedere l’autorizzazione al lavoro anche se il cittadino si trova già sul territorio
italiano.

L’autorizzazione al lavoro, inoltre, è rilasciata per un periodo iniziale non superiore a 12 mesi.

Le modalità di richiesta di autorizzazione variano a seconda che si tratti di domanda per primo ingresso, per proroga o per rinnovo nel caso di lavoratori entrati in Italia prima
dell’entrata in vigore del DPR 394/99 e le relative specifiche sono contenute all’interno della circolare ministeriale.

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale – Circolare 13 dicembre 2006, n. 34 – prot. 19654

Scarica il documento completo in formato .Pdf

Allegato 1 Modulo A

Scarica il documento completo in formato .Pdf

Allegato 2 Modulo B

Scarica il documento completo in formato .Pdf

Allegato 3 Note alla Circolare

Scarica il documento completo in formato .Pdf